Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

A Castellammare di Stabia è diventato l’uomo che trasforma i sogni in realtà. Lui è Fabio Caserta, The Football Manager!

Un condottiero vero

Per ogni nave esiste un comandante, per ogni esercito un generale. Lui è il classico uomo che non ha bisogno di presentazioni. Stiamo parlando di Fabio Caserta, l’uomo dei miracoli.

La Juve Stabia, prima da calciatore

Fabio Caserta ha avuto una carriera da calciatore importante, tanti goal nella massima serie, ma a fine carriera ha deciso di sposare la causa della Juve Stabia.

Tanti goal anche con la maglia delle vespe, da quello contro il Livorno, al derby contro la Nocerina, passando per magie come contro Reggina e Avellino.

Nel secondo anno da calciatore, salva praticamente da solo la Juve Stabia e, poi, quando le vespe torneranno in Serie C, darà un contributo importante a livello di goal e prestazioni. Un gol meraviglioso è quello ad Aprilia contro la Lupa Roma.

Fabio Caserta, allenatore della Juve Stabia

Un anno da apprendistato ed arriva la chiamata insieme a Gaetano Fontana. La Juve Stabia cresce, e cresce anche l’esperienza di Fabio Caserta che, al timone delle vespe insieme a Ciro Ferrara, piazza un ottimo quarto posto. Non male come biglietto da visita.

Nella scorsa stagione il Mister è un uomo solo al comando e quello che riesce a fare è un qualcosa di irreale. L’impossibile diventa possibile con una magia interrotta solo per 90 minuti da un rigore di Francesco Lodi.

La Juve Stabia di Fabio Caserta non perde mai, una squadra di ferro, una macchina da guerra che gioca a calcio e diverte il suo popolo.

Sognare non costa nulla

Questa vittoria in campionato è stata un successo, anche perché nella storia recente dei gironi all’italiana, nessuna squadra è riuscita a fare meglio, nemmeno il Napoli, nemmeno il Genoa, nemmeno il Bologna, nemmeno il Chievo Verona e stiamo parlando di team importanti e di piazze importanti, tanto per mettere un pò di pepe.

Molti hanno giocato con i paragoni, quelli con Piero Braglia che merita rispetto, anche se sono storie diverse: belle e magiche entrambe, ma diverse.

Tanto per fare qualche paragone importante ed eccessivo

Paragoni con i top team, ma noi di Magazine Pragma abbiamo sempre paragonato la Juve Stabia al Leicester e Fabio Caserta a Claudio Ranieri, per la magia, per l’umiltà e per una voglia matta di vincere. Da ricordare che le Foxes furono fermate solo da Arsenal e Liverpool nel corso della stagione.

Una persona umile, una persona molto umana, una persona innamorata di questa città, una persona che a testa alta senza mai alzare la cresta è riuscito a mettere tutte le top del campionato dietro la lavagna. Se non è magia questa?

È tutto meravigliosamente bello, è tutto B…ellissimo. Complimenti a te, grande condottiero che sei riuscito a far piangere una città dalla gioia.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi