Juve Stabia: Vespe al tappeto ancora una volta

Juve Stabia: Vespe al tappeto ancora una volta

Juve Stabia-Picerno 2-3. La squadra di Novellino perde la bussola ed arriva il secondo ko consecutivo

Juve Stabia : Lazzari; Cinaglia, Tonucci, Caldore; Donati, Davì, Berardocco, Altobelli, Rizzo; Panico; Eusepi. A disposizione: Russo, Sarri; Schiavi, Stoppa, Scaccabarozzi, Bentivenga, Squizzato, Della Pietra, Lipari, Troest, Esposito, Evacuo. All. Walter Novellino.

Picerno : Albertazzi; Finizio, Ferrani, Allegretto, Guerra; Pitarresi, De Ciancio; Vivacqua, Reginaldo, De Marco; Gerardi. A disposizione: Viscovo; De Cristoforo, Summa, Dias, Dettori, De Franco, Terranova, Coratella, Carrà, Viviani, Setola. All. Antonio Palo.

La Cronaca: Il primo episodio degno di nota arriva al minuto 12 quando Denis Tonucci si colora di giallo. Al 15′ micidiale ripartenza degli ospiti e De Marco fulmina Lazzari e scrive il vantaggio per i ragazzi di Palo. Panico al 18′ prova a svegliare le vespe con un tiro che termina alto e lontano dalla porta di Albertazzi. Minuto 29′ Altobelli prova a disegnare per la testa di Donati ma il suo colpo di testa termina di poco sul fondo. Al minuto 32′ altro momento caldo della partita: Palla persa da Berardocco, palla presa da Gerardi che lancia Vivacqua che si presenta solo davanti a Lazzari che non perdona. Bello il goal dell’ex Rende, che nonostante sia ostacolato da Caldore batte l’estremo gialloblu in caduta. Gara finita? Assolutamente no. Angolo di Berardocco, Albertazzi esce male e Eusepi di testa fa 1-2 al 34′. Novellino lancia sul ring Bentivegna per Donati andando a disegnare una Juve Stabia molto più offensiva. Altobelli ci prova ci testa a pochi minuti prima del thè caldo. Si va al riposo con il parziale di 1-2.

Rizzo ad inizio secondo tempo si mette in proprio e con un bel tiro prova a spaventare la difesa ospite. Al 56′ arriva il tris del Picerno, cross di Guerra e colpo di testa di Gerardi che fa 1-3. La partita resta viva e bellissima e divertente. Al 64′ nasce una carambola pazzesca in area ospite con la sfera che colpisce Ferrani e va in porta. 2-3 al Menti. Il Picerno preme ma Rizzo è bravo a salvare la porta di Lazzari. Coratella, entrato da poco, grazia Lazzari da buona posizione. Nell’ultimo minuto di recupero succede di tutto. Punizione Berardocco, palla ad Euspei ma Albertazzi si salva. Sulla respinta arriva il contropiede del Picerno ma De Cristoforo si divora il pallone del poker. Finisce 2-3 con la squadra di Novellino che viene fischiata.

Segui sui social

Segui sul web


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Kickboxers – Vendetta personale gli esordi di Jean-Claude Van Damme

  Kickboxers - Vendetta personale è un film del 1985 diretto da Corey Yuen con Kurt McKinney protagonista. In questo film troviamo anche un giovane...

Carrarese promossa in Serie B. Decide il solito Finotto

Carrarese ultima promossa in Serie B La Carrarese torna in Serie B dopo 76 anni, finale di ritorno contro il Vicenza decisa dal solito Finotto,...

Campi Flegrei, il bilancio di tutti gli interventi e gli sgomberi delle ultime 3 settimane

In tre settimane, il bradisismo nei Campi Flegrei ha causato oltre mille interventi e 76 sgomberi. I vigili del fuoco di Napoli, attivi da...

Luigi Vicinanza, chi è il nuovo sindaco di Castellammare di Stabia

Luigi Vicinanza è il nuovo sindaco di Castellammare di Stabia. Il comune stabiese ha il suo nuovo sindaco dopo lo scioglimento della giunta per...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA