Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Dopo il successo sullo Shkendija e la qualificazione definitiva in Europa che mancava da ben tre anni, il Milan riprende anche il cammino in campionato. A San Siro arriverà il Cagliari.

 

Dopo il successo sullo Shkendija e la qualificazione definitiva in Europa che mancava da ben tre anni, il Milan riprende anche il cammino in campionato. A San Siro arriverà il Cagliari, ultima squadra che ha battuto i rossoneri in una gara ufficiale. La vittoria dei sardi è arrivata in casa all’ultima giornata di campionato ed il Milan di certo non è quello di allora, sebbene siano passati solo pochi mesi.

Tanti innesti, regalati dal duo Fassone-Mirabelli, hanno riacceso qualcosa nell’animo del Milan, che ora batte prepotentemente su ogni fronte. Gli uomini di Montella adesso hanno un’identità ben precisa, il Milan è rinato sotto ogni punto di vista. Superato il mal di pancia Donnarumma, passato alla storia come uno dei tormentoni dell’estate 2017 i rossoneri si godono la serenità del gruppo, passato sotto la guida di Leonardo Bonucci

Montella, dopo aver fatto un ampio turn-over in Europa League, ripartirà sicuramente dagli uomini titolari schierando il classico 4-3-3. Davanti a Gigio Donnarumma la difesa sarà composta da Conti e Rodriguez (entrati già nel meccanismo milanista) sulle fasce e da Musacchio e Bonucci in mezzo. A centrocampo, insieme all’onnipresente Kessié e ad un Hakan Calhanoglu sempre più in versione mezz’ala, molto probabilmente tornerà Montolivo, in vantaggio rispetto a Locatelli. I protagonisti del tridente d’attacco saranno Suso, Borini e Cutrone. Il giovane attaccante classe 98′ ha vinto il ballottaggio con Kalinic e André Silva, che per la seconda gara di fila siederà in panchina.

Il Cagliari di Rastelli, fresco del rinnovo di Joao Pedro e dell’arrivo di van der Wiel, che tuttavia sarà assente per questa gara, risponde con: Cragno tra i pali, Padoin, Andreolli, Pisacane e Capuano in difesa. In mezzo al campo agiranno Barella, Cigarini e Ionita mentre Joao Pedro nelle vesti di trequartista cercherà di innescare la coppia d’attacco formata da Sau e Farias.

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x