Everton vs Manchester City 4-0, le pagelle dei Toffees: Davies impressionante

Ecco le pagelle, con tutti i voti di Toffees, dopo Everton vs Manchester City 4-0.

ROBLES: 6.5 – Salva il risultato con un paio di parate nel primo tempo, quando il risultato è ancora bloccato sullo 0-0. Stekelenburg oggi sedeva in panchina e dalla prossima potrebbe riprendere il posto da titolare, ma la prestazione di Robles dimostra che al momento quel ruolo non è un problema.
HOLGATE: 7 – Affronta i campioni del Manchester City con la sfrontatezza e la sicurezza di un veterano. Gli avversari non riescono quasi mai a superarlo ed ancora una volta dimostra di essere pronto per fare il titolare.
WILLIAMS: 7 – In mezzo ai giovani Holgate e Funes Mori fornisce una prova di grande sostanza, al cospetto di Aguero e compagni. L’età non si fa di certo sentire.
FUNES MORI: 6.5 – Come Holgate, fa vedere che il posto da titolare è meritato. La copertura di Williams e del giovane inglese gli permettono anche di prendersi qualche licenza offensiva.
COLEMAN: 6.5 – Sulla fascia calpestata da De Bruyne, si fa sentire soprattutto in fase difensiva come richiesto dal suo allenatore. Compito svolto più che bene.
DAVIES: 8 – Dopo una serie di grandi partite arriva per lui anche la gioia del primo gol da professionista con la maglia dell’Everton. La giocata che porta alla rete è soltanto la ciliegina sulla torta di una partita stupenda.
BARRY: 6.5 – Gestisce bene la fase di possesso ed avere al suo fianco Davies lo aiuta, considerando la reattività e la sua corsa. Esce per McCarthy negli ultimi minuti di partita in cui c’è bisogno di forze fresche.
BAINES: 6 – Come per Coleman, Koeman gli chiede di coprire maggiormente e lui svolge il suo compito, ma nel primo tempo un paio di volte si lascia sfuggire Sterling, che si rende pericoloso dalle parti di Robles. Migliora nella ripresa.
BARKLEY: 6 – Partita strana (come al solito…) quella dell’inglese, che gioca con poca grinta e voglia  e con molta anarchia tattica, ma ha il merito di servire i 2 assist per i go che chiudono la partita.
MIRALLAS: 6.5 – Si sacrifica molto in fase difensiva e le sue corse avanti ed indietro sembrano penalizzarlo in fase offensiva, ma all’inizio del secondo tempo trova il gol che consente all’Everton di giocare con più tranquillità. Esce leggermente acciaccato al 64° per far posto a Schneiderlin.
LUKAKU: 7.5 – Lotta contro i difensori centrali avversari e regge in grande stile il duello, vincendo la maggior parte dei contrasti. Ha anche il merito di portare in vantaggio la sua squadra, spalancando le porte della vittoria.
SCHNEIDERLIN: 6 – Entra sul 2-0 e serve per dare freschezza alla squadra, portando un uomo in più a centrocampo. Buon esordio.
MCCARTHY: 6 – Come Schneiderlin, viene inserito quando Koeman teme la reazione del Manchester City, ma il risultato è addirittura migliore di quello sperato: con loro in campo arrivano il 3° ed il 4° gol.
LOOKMAN: 7 – Entra all’89° e normalmente non dovrebbe ricevere il voto, ma all’esordio in Premier League (arrivava dalla League One!) contro il Manchester City in 4 minuti riesce addirittura a segnare e questo sarà ci derto un pomeriggio che difficilmente scorderà.
KOEMAN: 8 – La gioventù gli regala una partita praticamente perfetta contro un avversario di grande caratura come il Manchester City. Si è vista una squadra grintosa e con molte idee: gli acquisti del mercato invernale aiuteranno sicuramente i Toffees.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

I Pinguini Tattici Nucleari tornano al Palapartenope di Napoli

I Pinguini Tattici Nucleari ritornano a Napoli, con il tour “ Non perdiamoci di vista – Palasport 2024”, l’ultima volta nella stessa location alla Casa della musica.

Domotica 2024: come la tecnologia trasforma le nostre case

Domotica 2024: come la tecnologia trasforma le nostre case e le nostre vite domestiche.

Diego Armando Maradona non è morto. Presentato “Il Dio del Pallone” di Paquito Catanzaro

Presentato a Torre del Greco "Il Dio del Pallone", l'ultimo libro di Paquito Catanzaro, edito da Lab DFG.

Giro D’Italia Roma ha un nuovo Imperatore vestito di rosa

  Giro D'Italia nell'ultima tappa di Roma è arrivata la consegna meritata del trofeo senza fine a Tadej Pogacar che con merito ha vinto la...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA