Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

L’Hull City coglie un punto in trasferta che mancava dal 1 febbraio. Tigers che forse avrebbero meritato la vittoria, ma al 90′ viene fischiato un rigore ai Saints poi parato da Jakupovic.

La salvezza dell’Hull City passa da Southampthon dove i padroni di casa già salvi hanno qualcosa da dimostrare ai propri tifosi dopo non una grandissima stagione. Puel, uno degli imputati per la scarsa stagione, schiera il solito 4-2-3-1 con Gabbiadini al centro dell’attacco. Marco Silva decide di non cambiare nulla rispetto alla vittoria col Watford, quindi confermando Evandro e N’Diaye al posto di Hernandez e Huddlestone.

CRONACA: A differenza delle ultime partite è l’Hull a rendersi subito pericoloso. Il protagonista è Kamil Grosicki che al 4′ calcia sull’esterno della rete da buona posizione. Due minuti dopo, solo il palo gli nega la gioia del goal, calciando una punizione perfetta.

Al 12′ è Niasse ad avere l’occasione giusta, Stephens ferma la conclusione destinata a rete. Saints che non riescono ad impostare gioco anche grazie al lavoro di Evandro, Clucas e N’Diaye che attuano un pressing continuo, mentre Gabbiadini è imbrigliato dal duo Ranocchia- Maguire. La prima conclusione dei Saints arriva al 43′ con Gabbiadini, l’italiano calcia alto. Nel minuto di recupero, Clucas e Grosicki non spaventano Forster che blocca facilmente le due conclusioni.

La seconda frazione inizia con le lamentele di Boufal per un presunto fallo di Maguire in area di rigore. L’azione prosegue e Tadic prova dal limite, palla alta. Il Southampthon inizia a controllare il gioco ma trova solo occasioni dalla lunga distanza che si spengono sul fondo. Al 60′ Puel opta per due cambi in attacco, fuori Gabbiadini e Boufal dentro il giovane Sims e il tanto atteso ex Shane Long. Nonostante le sostituzioni, i Saints non trovano la chance giusta per segnare. Tigers che intorno al 75′ tornano ad affacciarsi in attacco e con Henriksen vanno vicini al vantaggio. La partita è bellissima negli ultimi minuti e tutte due le squadre provano a vincere la partita. Tadic all’81’ riprova dalla distanza, Jakupovic devia fuori. In contropiede, Niasse ha la palla dello 0-1 dopo aver dribblato Yoshida, ma calcia malissimo e grazia i padroni di casa. Al 90′ arriva la svolta della partita: su un angolo il Southampthon ha un calcio di rigore per l’ “abbraccio” di N’Diaye su Yoshida. Il San Mary’s ruggisce, dal dischetto va Tadic che calcia alla sua destra, Jakupovic intuisce e para, facendo impazzire l’away end.

Al 93′ l’Hull, clamorosamente, rischia di passare in vantaggio, il tocco di Niasse è salvato sulla linea. Finisce così uno 0-0 che va bene alle Tigers, che colgono il sesto punto in trasferta della stagione.

Il prossimo impegno per i ragazzi di Silva è da non sbagliare, infatti arriverà il retrocesso Sunderland al KCOM. Mentre per i Saints ci sarà l’impegno ad Anfield.

TABELLINO: 

Southampthon: Forster; Cedric, Yoshida, Stephens, Bertrand; Davis, Romeu; Boufal (59′ Sims ), Tadic, Redmond (87′ Rodriguez); Gabbiadini (59′ Long).
Hull City: Jakupovic; Robertson, Maguire, Ranocchia, Elmohamady; N’Diaye, Clucas; Marković (89′ Dawson), Evandro (71′ Henriksen), Grosicki (84′ Huddlestone); Niasse.

MARCATORI: 

AMMONITI: Ranocchia, Maguire, N’Diaye (HC)

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications.    Ok No thanks