" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Roma-Parma Ore 21;45, si gioca Roma-Parma all’Olimpico. Due squadre alla ricerca di punti. Il Parma non vince da tre giornate e vuole salvarsi definitivamente. Padroni di casa che lottano per un posto in Europa League. Fonseca sceglie il 3-4-2-1 con Pau Lopez – Mancini, Cristante, Ibanez – Bruno Peres, Diawara, Veretout, Spinazzola – Pellegrini, Mkhitaryan, unica punta Dzeko. I ducali rispondono con un 4-3-3 con Sepe – Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Pezzella – Hernani, Kucka, Barilla – Kulusevski, Cornelius, Gervinho a chiudere la rosa dei titolari.

Roma-Parma: Kucka batte Pau Lopez. Mkhitaryan risponde

Arbitra il signor Micheal Fabbri, fischio alla bocca alle 21:45: si parte. Dopo soli 7 minuti primo contatto dubbio in area di rigore. Cornelius cade in area dopo un contatto. Fabbri lascia correre in prima battuta, poi consulta il VAR: è rigore. Cristante, autore del fallo, viene ammonito e al 9′ si presenta sul dischetto Kucka che calcia in diagonale dove Pau Lopez non può nulla. 1-0 Parma. La Roma si innervosisce e lascia pochi spazi al Parma che appare in difficoltà ma regge bene dando del filo da torcere alla Lupa. Roma che fatica a trovare spazi, poi l’intuizione di Bruno Perez che serve con un cross basso Mkhitaryan. L’armeno non sbaglia e calcia deciso alle spalle di Sepe: 1-1 Roma. Fonseca e i suoi possono tirare un sospiro di sollievo: per ora il risultato è stabile.

Secondo tempo: miracolo di Sepe, ma non basta: 2-1 all’Olimpico

Nel secondo tempo è la Roma a gestire palla, col Parma che cerca di imbucarsi nelle ripartenze. La determinazione dei giallorossi trova frutti in Jordan Veretout che al 57′ calcia in area con un tiro chirurgico. Sepe non ci arriva. 2-1 Roma. Parma che ci crede ancora con Gervinho al 76′ pronto su una palla deliziosa in area che calcia di diagonale. Pau Lopez non può nulla, ma il gol non è valido per fuorigioco. Al minuto 87 Sepe compie il miracolo ed evita il 3-1 della Roma. Il Parma spinge ma la Roma sfrutta gli spazi per il contropiede. Al 90′ entra Zaniolo, che sta recuperando la condizione. Sei i minuti di recupero, poi l’arbitro dice che può bastare.

Roma che ha ritrovato la vittoria in casa dopo tre sconfitte consecutive, Parma che colleziona la quarta sconfitta consecutiva (non succedeva dal 2015, ma in quel caso le sconfitte furono cinque). Emiliani in crisi.

 

Roma-Parma 2-1

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Bruno Peres, Diawara, Veretout, Spinazzola; Mkhitaryan, Pellegrini; Dzeko. All.: Fonseca

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Alves, Iacoponi, Pezzella; Kucka, Hernani, Barillà; Kulusevski, Cornelius, Gervinho. All.: D’Aversa

Marcatori: 9′ Cornelius; 43′ Mkhitaryan; 57′ Veretout
Ammoniti: 9′ Cristante; 48′ Peres; 69′ Nuno Campos; 71′ Diawara; 85′ Kurtic

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami