Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Con una zampata vincente di Duvan Zapata la Sampdoria sbanca l’Olimpico a conclusione di una partita memorabile.

Le formazioni

In panchina Quagliarella per il noto affaticamento muscolare, Giampaolo schiera il solito 4-3-1-2, con Murru quarto di sinistra, Barreto al posto di Praet e Caprari a far coppia con Zapata in avanti. Roma con il 4-3-3; fra i giallorossi, Schick ancora fuori per noie muscolari: ne avrà per un paio di settimane.

Primo tempo

Comincia bene la Sampdoria. Punizione di Ramirez al 7′, ma il tiro è debole e centrale e Alisson para. Capovolgimento di fronte Viviano impegnato a terra. Sul rinvio del portiere doriano va al tiro Caprari alto di poco (8′).

Al 10′ ancora Ramirez mette in mezzo ma Zapata manca l’impatto col pallone da due passi.  Al 16′ tiro cross di Ramirez e Alisson la mette in angolo. Sul corner, tiro di Barreto e ancora il portiere brasiliano in angolo. Poco dopo Murru va via sulla fascia e poi conclude di poco fuori (17′).

Dominio Sampdoria nella prima mezz’ora

In 16 minuti 6 calci d’angolo per la Samp! Roma in bambola. Molto attivo anche Zapata che si fa vedere al 27′ grazie a una imbucata di Ramirez, ma Alisson si salva ancora. Un minuto dopo tiro di Barreto e il portiere brasiliano para a terra.

La Roma cerca di reagire ma lo fa in modo confuso e crea un paio di mischie in area. Al 32′ va  anche in gol con Manolas ma il difensore greco è in netto fuorigioco.

Rigore per la Roma alla prima vera azione limpida

E alla prima vera azione limpida dei giallorossi arriva anche un rigore per  un fallo di mano di Bereszynski su tiro di Under a seguito di un traversone dalla destra di Pellegrini. Fallo netto del polacco.

Sul dischetto va Florenzi che calcia forte e a mezza altezza ma non angola, Viviano si allunga alla sua destra e con la mano sinistra mette in angolo (42′). Poco dopo il portiere blucerchiato si ripete su conclusione ravvicinata di El Sharawy.

Reazione giallorossa

La Roma adesso c’è. Su cross di Florenzi botta di Under altissima. Capovolgimento di fronte:  ripartenza Sampdoria che con tre passaggi, Ramirez, Zapata, Caprari, arriva in porta. La botta dell’attaccante ex Pescara è parata con il corpo da Alisson bravissimo a chiudere lo specchio della porta e a evitare, ancora una volta, un gol fatto (44′).

Termina il primo tempo: dominio della Sampdoria per almeno mezz’ora, con il torto di non aver concretizzato. La Roma deve ringraziare il proprio portiere anche se i giallorossi hanno fallito un rigore.

Embed from Getty Images

Secondo tempo

Comincia bene la Roma e al 3′ gran tiro di Pellegrini parato da Viviano. Poco dopo su cross dalla destra Under colpisce al volo e centra in pieno volto Viviano: la palla resta lì ma El Shaarawy è anticipato all’ultimo momento da Barreto. Viviano rimane tramortito per un po’.

All’ 8′ gran botta da fuori di Kolarov,  ma il portiere della  Samp c’è sempre e riesce a deviare. Al 9′ l’estremo difensore si oppone a un’altra conclusione ravvicinata di Naigollan.

Ora è un’altra Roma. Al 15′ grande azione di Pellegrini che sulla destra si libera con una giocata, si invola verso la porta, mette in mezzo ma Dzeko conclude debolmente. La Sampdoria non riesce a superare la metà campo ma resiste.

Al 16′ esce Caprari, al suo posto Kownacki. Al 19′ ancora Pellegrini calcia alto. Al 24′ esce lo stesso Pellegrini per fare spazio a Defrel. Un minuto dopo dentro Alvarez per Ramirez. Dentro anche Perotti per Under.

Al 33′ nella Roma è il momento di Antonucci al posto di El Shaarawy.

Su una ripartenza arriva il gol

La Sampdoria prova adesso a pungere in contropiede. E al 35′, un’azione nata da una punizione sulla fascia sinistra consente a Murru di involarsi e mettere in mezzo  dove da due passi Zapata realizza. Un lampo dei blucerchiati che trovano il gol nell’unica azione della ripresa e nel momento migliore della Roma.

È il turno di Capezzi al posto di Torreira (40′).

La Roma tenta l’assedio finale ma non crea più pericoli. E finisce la partita dopo 5 minuti di recupero.

Embed from Getty Images

Grande impresa: la Sampdoria forte con le grandi

Grande impresa della Sampdoria dopo una partita ben giocata, in cui ha dominato nel primo tempo. Nella ripresa è  venuta fuori la Roma ma hanno concretizzato i blucerchiati. Vittoria meritata che dimostra anche come la Sampdoria in questo campionato si trovi più a suo agio con le grandi, contro le quali evidentemente riesce a trovare gli stimoli giusti. E ora, a 37 punti, l’Europa è una realtà che non bisognerà lasciarsi sfuggire.

Il tabellino:

Roma-Sampdoria 0-1

Roma (4-3-3): Alisson, Florenzi, Manolas, Jesus, Kolarov, Pellegrini (dal 24′ s.t. Defrel), Strootman Nainggolan, Under (dal 26′ s.t. Perotti), Dzeko, El Shaarawy (dal 32′ s.t. Antonucci). A disposizione: Lobont, Skorupski, Fazio, Moreno, De Rossi, Peres, Gerson, Emerson, Perotti. Allenatore: Di Francesco.

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano, Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Linetty, Torreira (dal 40′ s.t. Capezzi), Barreto; Ramirez (dal 26′ s.t. Alvarez); Caprari (dal 16′ s.t. Kownacki), Zapata. A disposizione: Puggioni, Tozzo, Andersen, Sala, Tomic, Strinic, Regini, Verre, Capezzi, Quagliarella. Allenatore: Giampaolo.

Arbitro: Banti di Livorno. Assistenti: Vuoto di Livorno e Valeriani di Ravenna. Quarto ufficiale: Sacchi di Macerata. VAR: Massa di Imperia. AVAR: Baroni di Firenze.

Marcatore: s.t. 34′ Zapata.

Note: ammonito al 38′ p.t. Bereszynski, al 12′ s.t. Kolarov, al 34′ s.t. Florenzi e al 41′ s.t. Murru; recupero 0′ p.t e 5′ s.t.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi