Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Insigne supera Cavani e torna anche Osimhen – 3 a1 col Bologna

Zielisnki, Insigne ed Osimhen regalano tre punti fondamentali a Gattuso. Il polacco con un doppio assist, il furetto con una doppietta e il nigeriano con il suo terzo gol in campionato tengono a galla le speranze del Napoli nella corsa Champions. Dall’altra parte abbiamo un buon Bologna che stasera incassa la sua seconda sconfitta consecutiva.

La partita è accesa, divertente (soprattutto se non sei tifoso del Napoli) e aperta. E dopo otto minuti Insigne segna il suo 104′ gol raggiugendo Cavani. Fabia Ruiz per Zielinski, sponda di tacco del polacco e palla di Lorenzinho nell’angolino.

Embed from Getty Images

Ma il Bologna, com’è giusto che sia, non cede. Anzi spinge il Napoli nella sua metà campo, impedendogli di trovare gioco. E complice l’infortunio, con conseguente uscita, di Ghoulam, Skov Olsen rientra bene sul sinistra e scheggia il palo alla destra di Ospina. Da segnalare inoltre un doppio gol annullato a Palacio, uno per tempo. El Trenza, dopo aver costretto Ospina ad un miracolo, prima segna in fuorigioco alla fine del primo tempo. Poi sempre l’ex Inter mette in porta un rinvio del portiere colombiano, ma Chiffi annulla perché il pallone era ancora in possesso del portiere azzurro.

Non che il Napoli stia a guardare. Al 25′ sempre Insigne aveva impegnato Skorupski in una bella parata. E Mertens, per quanto non ancora al massimo, fa tenere alta la guardia alla difesa bolognese. Al 53′ l’ingresso decisivo: Osimhen per Mertens. Esattamente un girone fa, proprio contro il Bologna, era arrivato il secondo gol del nigeriano (gol che valse i tre punti). Anzi il Nigeriano ha una doppia occasione. Al 65′ Zielisnki vede Osimhen da solo che brucia Danilo e fa due a zero.

Embed from Getty Images

Un minuto dopo, sempre, Osimhen, si divora il gol del tre a zero. Ma se gli azzurri si fanno, al solito, si fanno male da soli. Brutta palla di Ospina per Demme al limite dell’area recuperata da Palacio, l’ex Inter la mette in mezzo e trova la sponda di Skov Olsen per Soriano che di prima intenzione di destro batte Ospina.

Embed from Getty Images

La partita potrebbe prendere una bruta piega per il Napoli. Ma al 70′ arriva il gol del cappotto. Sponda di testa di Osimhen per Insigne, De Silvestri è in anticipo ma si fa rubare il pallone da Insigne che, con un destro rasoterra, fa 105 gol superando Cavani nella classifica marcatori all time del Napoli.

Embed from Getty Images

Tre punti fondamentali per il Napoli, con un partita in meno e che, ad oggi, può preparare tre partite molto molto difficili, ovvero Juventus, Roma e Milan, tutte e tre in trasferta. Ma avrà il vantaggio che tutte è tre, complici gli impegni in Europa, forse perderanno qualcosa in termini di freschezza atletica.

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x