Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Poker del Napoli – In memoria di Maradona

Un gol su punizione, al San Paolo, siglato da un napoletano da sempre tifoso del Napoli. La splendida punizione di Insigne sembrava essere scritta nelle stelle. Tanto Napoli da un lato e poca Roma dall’altro. I giallorossi sono stanchi, praticamente assenti, soprattutto nel primo tempo. Meret è stato impegnato solo nelle uscite nei calci d’angolo.

Al terzo minuto, svarione difensivo di Fabian Ruiz che regala palla alla Roma. Ma Pedro spara alto. Ed è l’unica azione degna di nota nei primi quindici minuti (assolutamente soporiferi). Poi il Napoli cresce, e la Roma sparisce dal campo. I partenopei macinano gioco e prendano il controllo totale della partita. E la Roma non si riprenderà più. Mertens e Zielsinki impegnano Mirante, e alla fine il gol arriva alla mezz’ora. Punizione perfetta di Insigne che si insacca sul palo alla destra del portiere romanista.

Embed from Getty Images

Lozano è scatenato è solo un intervento di Juan Jesus subentrato a Mancini infortunatosi al 38′. Nel secondo tempo anche Veretout è costretto ad uscire per infortunio, al suo posto Villar. La Roma non reagisce, neanche mentalmente. E alla fine arriva il raddoppio. Contropiede di Insigne, passaggio per Fabian Ruiz che, di sinistro, fa passare la palla sotto le gambe di Juan Jesus e centra in pieno l’angolino.

Embed from Getty Images

E la Roma sbanda completamente. Prova a premere, a schiacciare il Napoli. Ma, citando Fabrizio dè Andrè, “si costerna, si indigna, si impegna poi getta la spugna con gran dignità”. Demme scherma ogni palla avversaria, Manolas e Koulibaly fanno buona guardia. E all’ottantesimo arriva il 3 a 0. Elmas, entrato al posto di Zielisnki, tira di potenza, Mirante respinge male, Mertens è lesto, si avventa sulla palla e segna il suo 129 gol nel Napoli.

Embed from Getty Images

E, pochi muniti dopo, arriva anche il poker. Politano, in pieno stile Maradona, fortunato in un rimpallo, salta quattro difensori della Roma, supera anche il portiere e firma il quattro a zero.

Embed from Getty Images

Una vittoria che fa volare il Napoli al quinto posto, approfittando degli stop di Lazio, Juventus, Sassuolo e Atalanta. E riapre se non il sogno scudetto, sicuramente il sogno del ritorno in Champions League.

Leggi anche Maradona Usa 1994

Segui sui social

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    OK No thanks