Buona la prima in casa per il Siracusa

PUBBLICITA

Tabellino

Stadio: Nicola De Simone di Siracusa, ore 15,30.
Risultato finale: 4-1
Marcatori: Savasta (doppietta: 7′ PT, 21′ ST), Diallo (9′ 1T), Mascara (40′ ST), Maimone (46′ ST)
Arbitro: Lo Surdo di Messina.
1° Assistente: Calandra di Messina.
2° Assistente: Catanese di Messina.
Giornata di sole. Circa 500 tifosi presenti e circa 40 tifosi nel settore ospiti.
Siracusa in bianco con la terza maglia, Comiso con maglia arancio e pantaloncini verdi.

Il Comiso entra in campo determinato a far risultato e, almeno nei primi minuti, crea qualche
difficoltà ad un apparentemente timido Siracusa che stenta a venir fuori dalla propria metà campo.
Sembra un copione già visto mercoledì per la Coppa Italia.
Al 2′ fallo al limite dell’area azzurra: batte Valerio ma Genovese para agilmente.
Qualche minuto dopo, la prima incursione degli aretusei in area ospite crea scompiglio nella difesa
comisana. Un evidente fallo di mano spinge l’arbitro a concedere il rigore al Siracusa. Esegue
Savasta che centra la porta insaccando un imprendibile pallone alla destra di Di Martino e portando
il Siracusa in vantaggio.
Neanche il tempo di festeggiare che, su contropiede del Comiso, stavolta è la difesa azzurra ad
andare in bambola. Diallo agguanta una palla ‘sporca’ e segna riportando il risultato in parità: 1-1.
Al 18′ minuto bella triangolazione tra Montagno, Savasta e Ficarrotta che, in area del Comiso,
manda alto sulla traversa mancando il raddoppio.
Al 34′ sono gli ospiti che ci riprovano ma l’iniziativa si spegne in un nulla di fatto.
A tempo quasi scaduto Savasta ci riprova ma il suo tiro viene deviato dal pronto Di Martino che
devia in corner.
Il primo tempo si conclude in parità.
Nella ripresa Il Siracusa entra in campo con la ‘solita’ maggiore determinazione e già al 2′ Guerci,
approfittando di un altro svarione della difesa comisana, tira in porta ma il portiere para
agevolmente.
All’14′ è il Comiso a farsi pericoloso, creando scompiglio in area aretusea ed è l’inossidabile
capitano Giordano (oggi 200 presenze in azzurro) a metterci una pezza respingendo sulla linea la
palla goal del vantaggio ospiti, salvando porta e risultato.

Pochi minuti dopo, un Siracusa più incisivo e determinato si ritrova più volte a ridosso dell’area
ospiti e al 21′ Savasta non sbaglia mettendo a segno la sua prima doppietta in maglia azzurra.
Al 39′, su contropiede aretuseo, il giovane Mascara (subentrato a Ficarrotta nella ripresa) appoggia
di destro in rete e porta a tre le reti del Siracusa.
La partita sembra chiusa ma, al termine dei minuti regolamentari di gioco, Maimone tira una grande
punizione dai 10 mt del limite dell’area e gonfia la rete con un gol imprendibile per l’incolpevole Di
Martino.
L’incontro termina tra il nervosismo degli ospiti e qualche protesta di troppo subito sedata dal
discreto arbitro messinese.
La ‘defaillance’ dell’esordio contro la squadra del Nebros è stata cancellata dalla buona prestazione
degli azzurri che dà linfa vitale alla tifoseria locale e fa ben sperare per il continuo di questo
durissimo ennesimo Campionato di Eccellenza.
Si giocherà sabato 17 a Camarina in casa del Santa Croce.

 

a cura di Carla Vallone
Foto di: Gabriele Midolo

 

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Napoli, cercano di prendere il controllo dei Quartieri Spagnoli con metodi mafiosi, interviene la polizia

A Napoli, precisamente nei Quartieri Spagnoli, sono stati arrestati 3 uomini. Tre giovani sono stati arrestati per aver controllato militarmente una strada dei Quartieri Spagnoli,...

Virtus Francavilla-Juve Stabia scelto il direttore di gara

  Virtus Francavilla-Juve Stabia, arbitra Gavini di Aprilia, il comunicato della società Sarà il sig. Simone Gavini della sezione AIA di Aprilia a dirigere il match...

Napoli un ko che fa malissimo

  Napoli sconfitta che fa male ad Empoli. Il racconto di Gianfranco Piccirillo La gara è importante per entrambe le squadre, quella di Nicola che lotta...

Juve Stabia Gerbo l’esperienza al servizio delle vespe

Juve Stabia Alberto Gerbo il Leader silenzioso e capitano delle vespe Alberto Gerbo è stato protagonista della vittoria del campionato da parte della squadra di...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA