Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, anni fa in una simpatica canzone diceva “Sono un ragazzo fortunato, perché mi hanno regalato un sogno .

In effetti in pochi anni riuscire a vedere la Juve Stabia mettere al tappeto le top team del campionato, volare in serie B, alzare vari trofei senza dimenticare la trasferta di Firenze è sicuramente un vanto da raccontare alle generazioni future.

Tutto questo grazie al lavoro di Franco Manniello, un uomo solo al comando che come il grande Fausto Coppi è riuscito a scalare le montagne portando la maglia rosa a Castellammare di Stabia.
Inutile andare a ricordare i trionfi di questo personaggio che vuol bene alla città di Castellammare di Stabia, un personaggio che ha fatto grande la Juve Stabia.

Manniello non è andato via dalla Juve Stabia, precisiamo, lui ha semplicemente passato la mano della gestione sportiva al Dottor Langella che diventerà il prossimo presidente della Juve Stabia.
Manniello si riporterà, anche perché come ha dichiarato nella conferenza stampa di sabato presso il Viale Europa, ha speso molte energie mentali in questa stagione .

Un appello : Andrea Langella, farà bene ma anche la Piazza dovrà aiutare il prossimo presidente perché da solo non può fare miracoli. In sostanza è stato questo il messaggio che ha voluto lasciare il Presidente Manniello, ma forse il più importante del suo discorso è stata una frase in particolare : ” La Juve Stabia è un bene della città, la Juve Stabia è degli Stabiesi”.
Franco Manniello è un personaggio mai banale e chissà quando riuscirà a stare lontano dalla sua creatura anche perché noi tutti conosciamo l’amore del Presidente verso la sua creatura.

Un grazie ,come sempre al Presidente, un benvenuto ad Andrea Langella ma se sono un ragazzo fortunato che è riuscito a vivere questo sogno, lo devo a te,Franco Manniello, orgoglio di Stabia.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi