Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Finalmente si torna a casa

Come si attendeva, dopo 32 giorni di sequestro da parte della Guardia di Finanza e della Procura di Ferrara, oggi il “nostro” Stadio “Paolo Mazza” è stato finalmente dissequestrato, torna essere a disposizione della Spal. Una gioia immensa, i veri tifosi biancazzurri non avevano dubbi sulla sicurezza dell’impianto. Purtroppo la Società insieme al Comune sono rimasti vittime di una faccenda poco chiara.

La Spal S.r.l. oggi alle ore 13,30 ha convocato una conferenza stampa, proprio all’interno dello Stadio per comunicare la buona notizia. La Guardia di Finanza ha fornito delle prescrizioni non vincolanti, definendo “accettabili” le condizioni di sicurezza nel breve termine.

Per quanto concerne le mancanze dello Stadio, si parla di piccole difformità rispetto ai progetti iniziali, bulloni mancanti, piastre fissate in maniera non conforme e altri problemi non meglio specificati. Insomma niente di serio che potesse spiegare tutto questo accanimento contro lo Stadio e contro la Spal.

Il direttore generale Andrea Gazzoli ha dichiarato che la fase di cambio posto probabilmente riprenderà lunedì, 12.08. e durerà 4-5 giorni. Poi dopo una pausa inizierà il periodo di vendita libera.

Il presidente della Spal Walter Mattioli insieme coi i proprietari Simone e Francesco Colombarini sono molto amareggiati, perché l’immagine della Spal è stata rovinata, è accaduto che qualcuno possa aver pensato che la Società biancazzurra potesse mettere in pericolo il proprio pubblico. Questo è inaccettabile! Aspettiamo come andrà avanti la faccenda riguardante il risarcimento dei danni. Be continued…

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi