Virtus Stabia, Anime in gioco il racconto di un grande gruppo

Come uno stupendo Album musicale di Claudio Baglioni, le anime di un gruppo tutto cuore

Quando si vince un campionato oppure un trofeo, esiste sempre l’uomo copertina, vedi l’Argentina che ha vinto il Mundial con Leo Messi vestito a festa con la Coppa del Mondo tra le mani. Ma senza il gruppo non esiste il singolo e di conseguenza non esiste l’uomo copertina. Il calciatore singolo, il campione può decidere una gara, fare un qualcosa di bellissimo in mezzo al campo ma quando si arriva al traguardo finale la vittoria è di tutti. Martienz che ha parato, Romero che ha difeso, Fernández che ha disegnato calcio, Julian che ha segnato goal pesanti e cosi che è nato il miracolo della ” Scaloneta”.

Fatta questa premessa, anche la Virtus Stabia oramai si sta preparando per raccontare la sua vittoria, il suo mondiale. Manca veramente poco ed il gruppo sta per tagliare il traguardo pronto a liberare al cielo la loro meritata gioia. Proprio il gruppo ha fatto la differenza come hanno spesso sottolineato i calciatori nel corso del campionato ed anche i dirigenti dove i “grandi” aiutano e trascinano i “giovani” come succede in tutte le famiglie. Gesta in campo ma anche dialogo, perchè le parole e gli abbracci spesso aiutano nel corso di una stagione.

Ad esempio Catello Parlato aveva sperato e suonato la carica di arrivare alla gara di Casola contro la Rocchese con il muso avanti in classifica, detto fatto con la squadra che piano piano ha iniziato a macinare punti, goal e spettacolo con il passare delle giornate. Poi ci sono i capitani, quelli silenziosi ma che non amano troppo le parole ma con i gesti preferiscono prendere la squadra per mano come è successo con Giuseppe Savarese uno dei fari dello spogliatoio. Goal che cambiano una stagione come quello di Emanuele D’Apice a Vico sulla sirena un veterano di questa squadra che ama molto parlare al gruppo in particolar modo dei momenti difficili andando spesso a caricare i giovani nel corso degli allenamenti e delle partite. D’Apice ha già segnato nove gol in questo campionato ed inoltre è stato uno dei primi calciatori ad accettare questo progetto. Una famiglia quella della Virtus Stabia che non fa mancare niente ai suoi calciatori come ha detto bomber Lucarelli altro personaggio chiave sia in campo che fuori.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

L’ultima generazione di smartphone 2024: innovazioni e tendenze

L'ultima generazione di smartphone 2024: innovazioni e tendenze tra tecnologia e design.

Serie A, Claudio Ranieri si ritira dal calcio

Claudio Ranieri annuncia il ritiro dal calcio: fine di un'era per il maestro della panchina. Claudio Ranieri, uno dei più rispettati e amati allenatori...

L’Inter vuole il rinnovo di Lautaro Martinez

L'Inter vuole provare in tutti i modi a trattenere con se l'attaccante argentino Lautaro Martinez. Tuttavia l'accordo per il rinnovo tra Lautaro Martinez e...

Francobollo dedicato a Mike Bongiorno

Nel centenario dalla sua nascita, emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo dedicato a Mike Bongiorno.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA