Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Tradizionalmente la cucina è sempre stata considerata come un ambiente nel quale preparare i pasti da consumare poi con la propria famiglia, un luogo a sé stante, separato sia dal living che dalla zona notte. Negli ultimi decenni questo paradigma ha subito profonde trasformazioni, le cucine sono state infatti oggetto di attenzione di architetti e designer e hanno acquisito un’importanza pari a quella del soggiorno. Sempre più frequentemente vengono realizzati open space che uniscono cucina e living e diventano il cuore pulsante di appartamenti moderni. Il dibattito se sia meglio una cucina tradizionale o una cucina a vista rimane quindi apertissimo.

Vantaggi delle cucine a vista

Le cucine a vista sono ideali per molteplici attività. Unendo la cucina con la sala da pranzo o il soggiorno si ottiene uno spazio molto più grande e crescono enormemente le possibilità di utilizzo degli spazi. Ad esempio, i genitori possono supervisionare i bambini mentre giocano o tenerli sotto controllo mentre guardano la tv e allo stesso tempo preparare il pranzo o la cena. Solitamente, le cucina a vista godono di una migliore illuminazione, dato che il living spesso affaccia su un balcone o una grande finestra. Questo tipo di soluzione permette inoltre di non “sprecare” spazio con
muri e pareti che rischierebbero di rendere meno vivibili gli ambienti.

Svantaggi delle cucine a vista

Il principale aspetto percepito in maniera negativa dai detrattori della cucina a vista è l’impossibilità di nascondere agli ospiti piatti e stoviglie utilizzati per le preparazioni. La cucina a vista è estremamente di tendenza se pulita e in ordine ma nel quotidiano non sempre è possibile mantenerla curata. La cucina è in effetti uno spazio di lavoro in cui il disordine è frequente. Un secondo aspetto, legato al precedente, riguarda gli odori che vengono sprigionati quando si cucina. L’open space non permette di contenere questo problema chiudendo una porta. Questo secondo fattore però ha trovato una soluzione che unisce praticità e design. Le cappe per cucina hanno infatti vissuto un’enorme trasformazione sia nell’aspetto che nei materiali diventando un vero e proprio elemento d’arredo. Le moderne cappe, siano esse a isola, da parete, a scomparsa, sono curatissime in ogni aspetto, realizzate con materiali all’avanguardia e impreziosite dalla tecnologia che le rende estremamente silenziose e capaci di mantenere pulita l’aria anche in ambienti molto grandi.

La cucina deve quindi essere un ambiente separato?

Come abbiamo visto non esiste una risposta univoca a questa domanda e molto dipende dalle dimensioni dell’appartamento, dai gusti personali e dall’utilizzo che si vuole fare dell’ambiente. Quello che però è certo è che le cucine moderne permettono di risolvere molti degli svantaggi che più frequentemente limitavano la scelta di un open space con cucina a vista.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi