Ristrutturare casa è una decisione difficile ma spesso necessaria, se non si è esperti in questo tipo di attività ci si può affidare a ditte che occupano di ristrutturazione appartamento

Come ristrutturare casa

Dopo anni che si vive nello stesso appartamento ci si accorge che molte cose non funzionano più come una volta, che si sono formate delle crepe, che gli spazi non sono più funzionali ed è necessario ritoccare l’ambiente facendo degli accorgimenti fondamentali per rinnovare la struttura della propria casa.

Se non si è esperti in questo tipo di attività ci si può affidare a ditte che occupano di ristrutturazione appartamento. Le stesse effettueranno un sopralluogo nella casa o appartamento per presentare un preventivo, solitamente gratuito e non vincolante, nel quale vengono elencati tutti gli accorgimenti da fare andando incontro sia alle esigenze del proprietario che alle manutenzioni necessarie di cui avrà bisogno l’abitazione.

Il sopralluogo

Per rendersi conto di quali accorgimenti apportare alla propria casa è necessario affiancarsi ad un esperto del settore, che venga a verificare lo stato dell’abitazione attraverso un’accurata perizia tecnica.

Il sopralluogo è fondamentale per stilare una relazione tecnica che possa illustrare lo stato dell’abitazione, poiché possono emergere dei problemi non visibili a vista.

Durante questa fase si verifica il giusto isolamento della casa, il funzionamento dell’impianto elettrico e di quello a gas, controlli alla rete fognaria o alla fossa biologica, le condizioni dell’impianto idraulico, l’ampliamento di alcune zone dell’abitazione con la conseguente demolizione di tramezzi o pareti, e il rivestimento dei muri e del pavimento. Inoltre, è possibile anche verificare se ci sono problemi di infestazione, più comunemente di termiti e cimici.

Le fasi fondamentali per una giusta ristrutturazione di casa

Dopo il sopralluogo comincia il lavoro più duro. Come prima fase si agisce con la rimozione degli arredi e la demolizione di tramezzi o pareti da ristrutturare.

Se l’abitazione è composta da più piani, è d’obbligo partire dai piani più alti e proseguire scendendo verso il piano terra.

Successivamente la fase di demolizione si può procedere alla creazione delle tracce e alla posa delle guaine di protezione per quanto riguarda gli impianti elettrici ed idraulici. Nel caso di infiltrazione e umidità, questa è la fase giusta anche per isolare gli ambienti e intonacare la facciata dell’immobile.

Sempre durante questa fase è importante controllare gli impianti della rete fognaria, la caldaia e i termosifoni, sincerandosi che tutto sia perfettamente a norma e in caso contrario intervenire per l’adeguamento degli impianti.

Eseguite le supervisioni sugli impianti e gli allacciamenti necessari, si è già a buon punto, ma l’appartamento non è ancora vivibile, per far si che questo accada bisogna passare alla fase successiva, quella relativa alla strutturazione degli spazi.

Una fase necessaria per distribuire gli ambienti della casa. Durante questa fase ci si può affidare anche ad un architetto di interni, che insieme al proprietario deciderà la disposizione migliore degli spazi, rendendo la casa più funzionale e accogliente.

L’architetto di interni può essere affiancato anche da artigiani specializzati che realizzeranno mobili su misura e unici destinati agli ambienti della casa.

Scegliere i mobili giusti per l’arredamento è l’ultima fase per la ristrutturazione e il primo passo per far si che la propria abitazione diventi finalmente la casa che avete sempre sognato.

Print Friendly, PDF & Email