Scugnizzi per sempre la leggenda dei ragazzi della Juve Caserta

PUBBLICITA

Scugnizzi per sempre è disponibile su Rai Play e racconta gli anni dolci del Basket a Caserta grazie anche alla regia di Gianni Costantino

Potrebbe sembrare una favola ma non lo è. Un romanzo sportivo davvero molto interessante. Il classico sogno che diventa realtà. La Juve Caserta che nel giro di pochi anni diventa protagonista in Italia ed in Europa nel segno del grande basket. Un gruppo di scugnizzi casertani ossia Nando Gentile ed Enzo Esposito che da ragazzini si appassionano a questo sport e nel giro di pochi anni diventeranno grandi uomini prima e campioni poi oltre logicamente a diventare delle vere bandiere. A questi due incredibili personaggi troveremo nel corso del racconto altri incredibili campioni come Sergio Donadoni oppure Sandro Dell’Agnello passando per il campione Oscar Schmidt, il brasiliano che faceva impazzire tutti con le sue imprese compreso anche un certo Diego Armando Maradona.

Nel corso della scalata al sogno troveremo due grandi coach . Il primo Bogdan Tanjević ed il secondo il “Professore” Franco Marcelletti. Il Presidente Giovanni Maggiò fu la persona che iniziò questo percorso, il sogno ed un imprenditore con la vista lunga perchè in poco tempo fece realizzare “Il PalaMaggiò“il palasport principale della provincia di Caserta. Nel 1987 il Cavaliere considerato da tutti i suoi ragazzi un secondo padre scompariva lasciando il timone di comando a suo figlio Gianfranco anche lui persona molto passionale che aveva il sogno di regare lo scudetto alla città anche per onorare la memoria di suo padre. Nel corso del docufilm i personaggi che hanno dato vita a questa leggenda raccontano le loro gesta. Tanti campioni come Georgi Gluškov ma anche gli avversari perchè altrimenti senza rivali con ci sarebbe sport. Dan Peterson, Dino Meneghin e Antonello Riva raccontano le battaglie sportive con tanti aneddoti e curiosità. La Juve Caserta negli anni 80 fu protagonista ai vertici della pallacanestro italiana con due finali scudetto contro Milano, una finale di Coppa Korać, una Coppa Italia vinta nel 1988 e poi altre sconfitte sia in Coppa Italia che nella finale di Coppa delle Coppe contro il Real Madrid.

Un sogno sfiorato per una squadra che avrebbe meritato di vincere qualcosa di veramente importante ma finalmente nella stagione 1990-91 con gli arrivi delle leggende Tellis Frank e Charles Shackleford cambia finalmente il vento ed arriva questo benedetto scudetto dopo l’ennesima sfida contro Milano.

PUBBLICITA
PUBBLICITA

Leggi anche

Juve Stabia i convocati di Pagliuca per la gara contro la Turris

Juve Stabia le scelte di Pagliuca per la gara di domani sera al Romeo Menti Juve Stabia-Turris, i convocati di Pagliuca Il tecnico Guido Pagliuca ha...

Juve Stabia nella categoria under 17 vince il Monopoli

Juve Stabia - Monopoli 0-1 fanno festa gli ospiti come riporta una nota ufficiale Under 17, Juve Stabia – Monopoli 0-1: il tabellino del match Allo...

Imolese: Suarez convocato in Nazionale. Contro il Trapani in campo l’undici titolare

Domani in programma Imolese-Trapani Domani alle ore 17,00 in programma l'andata della semifinale di Coppa Italia Serie D tra Imolese e Trapani. I rossoblu possono...

Torre Annunziata, un murale ispirato a ‘Il treno dei bambini’ di Viola Ardone

Da un’idea della Libreria Libertà Erboristeria e Biobar Asperula un murale ispirato al libro "Il treno dei bambini" di Viola Ardone

Ultime Notizie

PUBBLICITA