Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Acerra, nota importante del Sindaco Lettieri

Acerra, il Sindaco attraverso i social lancia un lungo comunicato:

Questa mattina il Sindaco Raffaele Lettieri e l’assessore Milena Petrella sono stati presso il Provveditorato alle opere pubbliche/Stazione Unica Appaltante, dove si è svolta una nuova seduta pubblica per la gara della mensa scolastica, dopo l’ultima sentenza del Consiglio di Stato. La commissione di gara ha deciso sulle ditte che hanno partecipato alla gara, escludendo nuovamente la società che aveva fatto ricorso ed era stata riammessa dal Consiglio di Stato. Ora, prima di affidare il servizio alla ditta dichiarata vincitrice ci saranno i necessari controlli sulla documentazione presentata dalla stessa in sede di gara (previsti circa 30 giorni). Successivamente se non ci saranno nuovi ricorsi si potrà procedere con l’affidamento. Speriamo non ci siano nuovi ricorsi, altrimenti si dovrà attendere il pronunciamento della giustizia amministrativa. Considerati tutti i tempi in caso di iter senza ricorsi, ci è stato detto che il servizio di refezione scolastica potrebbe essere assicurato dal mese di gennaio, se non ci saranno nuovi appelli o sospensive da parte del Tar.

Se da un lato dobbiamo essere soddisfatti per il passo in avanti fatto nella seduta di oggi, ci preoccupa comunque che possano esserci nuove istanze o ricorsi. Riteniamo sempre che la burocrazia sia necessaria per assicurare la regolarità delle procedure di gara di evidenza pubblica ma auspichiamo che l’Anac e gli organi di controllo intervengano subito qualora si ravvisino in queste modalità dilatatorie, tentativi per far slittare nuovamente la partenza dei servizi pubblici per i quali il Comune ha già stanziato i fondi necessari. Se fosse così, questo tipo di atteggiamento va sanzionato. Sappiamo bene che già la Stazione appaltante segnala tutto alle forze dell’ordine, ma anche noi, al termine di questa annosa questione, invieremo tutta la documentazione riguardante la gara all’Anac e alle altre Forze dell’Ordine perché riteniamo sia insostenibile tutto questo e che possano esserci altri ritardi.
Un primo passo è stato fatto oggi, e vi assicuro che continueremo a supervisionare sulla questione fino a quando il servizio non sarà definitivamente ripristinato per i nostri figli.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi