Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Gaetano Cimmino fa parlare un comunicato stampa il giorno dopo il successo elettorale. Ecco il suo comunicato

Ecco come si presenta alla città il neo sindaco Gaetano Cimmino

Sarò il sindaco di tutti gli stabiesi, ora parte la nostra missione di rilancio della città”

Ringrazio la mia famiglia, le persone che sono state al mio fianco e i nostri concittadini. La mia sarà una giunta composta da esperti di ogni singolo settore, sottoposti a report periodici per valutarne l’operato. Castellammare non ha più tempo da perdere”.

“Ringrazio la mia famiglia, le persone che sono state al mio fianco e i nostri concittadini. Sarò il sindaco di tutti gli stabiesi”. Così Gaetano Cimmino, appena eletto sindaco di Castellammare di Stabia.

“Il nostro progetto parte da lontano, da un gruppo compatto che dal 2016 ad oggi si è rafforzato preservando il suo zoccolo duro e dando linfa ad un percorso che ci ha condotto al governo della città. – prosegue Cimmino – Non si tratta però di un punto di arrivo, bensì dell’inizio di una missione. La gioia per questo importante risultato, infatti, non mi sottrae alla responsabilità di dover garantire la stabilità di governo per 5 anni. La città è stata messa in ginocchio da tre scioglimenti anticipati del consiglio comunale, ma la nostra squadra compatta sarà garanzia di governabilità.

Da stamattina sono già al lavoro per progettare il futuro di Castellammare. – spiega Cimmino – La sicurezza e la vivibilità saranno le priorità della mia azione amministrativa, che punta al rilancio turistico della città. Un rilancio che passerà attraverso la realizzazione di 10 nuovi alberghi, di 2000 posti auto e della Ztl del Mare su Corso Garibaldi.

Castellammare sarà una città su misura di donne e uomini, bambini, anziani e disabili. – sottolinea Cimmino – Le politiche sociali saranno al centro della mia azione di governo, di pari passo con la promozione della cultura, che incentiveremo attraverso la valorizzazione del patrimonio artistico, la realizzazione di percorsi turistici ad hoc nelle attrazioni del territorio, l’insegnamento della storia di Castellammare nelle scuole e una programmazione ben definita e chiara degli eventi culturali.

La mia sarà una giunta composta da esperti di ogni singolo settore, figure professionali che avranno il compito di pilotare con me la città verso nuovi orizzonti. – prosegue Cimmino – Saranno effettuati report periodici per valutare l’operato degli assessori, sottoposti ogni sei mesi al giudizio del consiglio comunale in merito agli obiettivi raggiunti. E darò attuazione all’impegno sottoscritto per l’amministrazione condivisa con le associazioni del territorio.

Nei prossimi giorni convocherò un tavolo interforze con polizia municipale, polizia di stato, guardia di finanza, guardia costiera e carabinieri per coordinare le operazioni di contrasto alla micro e macro criminalità, al centro e nei quartieri. – conclude Cimmino – Firmerò la convenzione per il museo archeologico a Palazzo Reale e scongiurerò la svendita del patrimonio termale e la realizzazione del sottopasso del San Marco. Castellammare non ha più tempo da perdere”.

25 giugno 2018

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi