Ubriachi in pieno giorno, cantano ed Urinano nel centro citta’

PUBBLICITA

Ubriachi in pieno giorno, cantano ed Urinano nel centro citta’

Ancora una brutta storia, ancora questo fenomeno che si ripete. Ci troviamo a Castellammare di Stabia, nel centro citta’, tra Piazza Spartaco, Via Carrese e Via Petrarca. Ubriachi molesti che dalla tarda mattina di oggi hanno dato vita ad uno spettacolo indecente.

Due uomini o forse piu’, nascosti nell’intimita’ di Via Carrese, strada che ha una traversa che non ha accesso ai veicoli,  hanno bevuto, cantato, distrubato la comunita’ ed inoltre hanno trasformato la strada in un Wc a Cielo Aperto.

Via Carrese e Via Carducci letteralmente "sotto attacco". L'attacco arriva dai "signori" che non raccolgono le feci dei propri cani

Tutto questo e’ successo di mattina, in pieno giorno.

Un uomo i recava al vicino supermercato a prendere da”Bere” e gli altri lo aspettavano per banchettare e dare vita a questo spettacolo indecente. Non conosciamo la nazionalita’ degli uomini.

Da Ricordare che:

L’ubriachezza è disciplinata dall’articolo 688 del codice penale, chiunque, in luogo pubblico o aperto al pubblico, è colto in stato di manifesta ubriachezza è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 51 a euro 309. Inizialmente previsto come contravvenzione dal Codice Rocco, la fattispecie è stata depenalizzata nel 1999 dall’articolo 54 del decreto legislativo n. 507, del 30 dicembre 1999.

In passato l’illecito era punito con un’ammenda da 20.000 a 400.000 lire.

Lo stesso articolo, al secondo comma, prevedeva l’arresto da tre a sei mesi se il fatto è commesso da chi ha già riportato una condanna per delitto non colposo contro la vita o l’incolumità individuale. Tale comma è stato però dichiarato costituzionalmente illegittimo con la sentenza numero 354 del 17 luglio 2002 dalla Corte costituzionale della Repubblica Italiana.

L’articolo 234 del codice penale prevede inoltre il divieto di frequentare osterie e pubblici spacci di bevande alcoliche, è sempre aggiunto alla pena quando si tratti di condannati per ubriachezza abituale o per reati commessi in stato di ubriachezza, purché questa sia abituale.

Tale sanzione accessoria ha la durata minima, tendenziale, di un anno. Nel caso di trasgressione può essere ordinata inoltre la libertà vigilata o la prestazione di una cauzione di buona condotta.

 

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Detti napoletani sui medici e sulle cure mediche

I detti napoletani riflettono la saggezza popolare spesso con un pizzico di ironia e un profondo senso della realtà.

Afragola, nuovo blitz antidroga

Una coppia è stata arrestata ad Afragola per possesso e spaccio di droga. In un'operazione antidroga i carabinieri hanno arrestato una coppia di Afragola, un...

Cybersecurity: le più grandi violazioni di dati della storia e lezioni apprese

Cybersecurity: le violazioni di dati e gli incidenti più clamorosi

Il Perseo di Benvenuto Cellini, il particolare nascosto

Come spesso accade, le opere d'arte celano segreti o messaggi da ricercarsi nell'ovvietà estetica. Ecco cosa cela il Perseo di Benvenuto Cellini

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA