Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Pomigliano, doppia notizia per i cittadini, apprendiamo questa news dal profilo del comune:

Pomigliano,diventa Plastic free e due giovani imprenditori regalano all’ente una fornitura di beni in bio plastica

Bicchieri, rotoloni in cellulosa, cannucce e quant’altro possa servire per sostituire il materiale usa e getta in plastica nella casa comunale e negli uffici dislocati dell’ente. Tutti prodotti biodegradabili dotati di certificazioni europee e a zero impatto ambientale. L’assessore all’ambiente Mariagrazia Tartari ha ricevuto dalle mani di due giovani imprenditori del territorio, Davide Varchetta e Ugo Micera, una fornitura che basterà per sei mesi. “Il Comune di Pomigliano d’Arco ha già aderito all’appello Plastic Free lanciato dal Ministero per l’Ambiente – spiega l’assessore Tartari – metteremo in campo tutte le azioni utili a ridurre il volume di rifiuti prodotti nell’area cittadina e sosterremo ogni azione che promuova una cultura ambientale diffusa, intanto ringrazio gli imprenditori della NoPlastik che hanno voluto donare all’Ente una fornitura di prodotti eco –friendly e biodegradabili che possono essere conferiti con la frazione organica».

Tra le azioni per le quali l’amministrazione comunale, e l’assessorato all’ambiente in particolare, si è impegnata con la delibera di giunta che sancisce la dichiarazione di intenti e di adesione alla campagna Plastic Free, c’è anche l’acquisto e la distribuzione di borracce a tutti i dipendenti comunali e l’avvio di una campagna di sensibilizzazione finalizzata alla futura estensione del divieto su tutto il territorio di Pomigliano rispetto all’utilizzo di bottiglie di plastica usa e getta. Con la fornitura ricevuta in dono dai titolari della start – up No Plastik si potrà iniziare sin da subito con l’utilizzo esclusivo di materiale biodegradabile in tutti gli uffici comunali. «Nei plessi scolastici abbiamo programmato di installare erogatori d’acqua per ridurre l’utilizzo di bottiglie – prosegue l’assessore – ma anche di istituire una consulta ambientale che riunisca associazioni e portatori di interesse. Inoltre, l’amministrazione comunale disporrà che, per le future forniture di materiali monouso, i capitolati di gara escludano espressamente la possibilità di acquisto di materiali non biocompostabili».

Ecco il percorso della ciclopedalata di domenica. Le registrazioni dei partecipanti avranno luogo in piazza Giovanni Leone alle 9.
Cinque le bici messe in palio

Partenza Piazza Leone
Via ercole cantone
Via Terracciano
Piazza santagnese
Via terracciano
Via Da Vinci
Via Leopardi
Via Passariello
Entriamo in villa da via passariello dal cancello grande
Usciamo su via Trieste
Via Leopardi
Via Libertà
Via Raffaello
Piazza Primavera
Via Carmine Guadagni
Stazione Circunvesuviana
Via ex dopolavoro
Via tazio Nuvolari
Usciamo per la vecchia stazione e ci immettiamo su via Roma
Via Mauro Leone
Via Mazzini
Via Locatelli
Via Miccoli
Via Caiazzo
Piazza Giovanni Leone

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi