Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Scafati: Tante novita’ per molti cittadini nella nota del Sindaco Cristoforo Salvati:

Scafati – Cari concittadini,
è stato pubblicato l’avviso pubblico per la costituzione di un elenco di negozi alimentari in cui poter utilizzare i buoni spesa alimentari, così come previsto dal decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Vi avevo garantito che avremmo accelerato al massimo i tempi delle procedure amministrative per rendere a stretto giro disponibili i buoni spesa per chi ne ha realmente bisogno.

⭕️I punti vendita interessati, in regola con la normativa vigente in materia di vendita di alimenti, generi per l’igiene e la cura della persona e della casa, dovranno presentare apposita istanza, utilizzando il modello allegato all’avviso pubblico e che può essere scaricato collegandosi al seguente link https://www.comune.scafati.sa.it/index.php… , sul sito internet del Comune di Scafati, all’indirizzo www.comune.scafati.sa.it (sezione Albo pretorio).

La domanda di ammissione alla selezione pubblica ed i documenti allegati dovranno pervenire entro il giorno 03/04/2020 con le seguenti modalità:

  • tramite Pec: suap.scafati@asmepec.it oppure servizicittadino.scafati@asmepec.it
  •  tramite mail al seguente indirizzo di posta elettronica: anna.sorrentino@comune.scafati.sa.

Successivamente il Comune consegnerà ai cittadini uno o più buoni spesa (in base al numero di istanze che perverranno), di importo pari a 50 euro.

I buoni alimentari possono essere spesi solo nel territorio comunale di Scafati.

REQUISITI DI AMMISSIONE AL BENEFICIO

Sono ammessi al beneficio i cittadini che autodichiarano, sotto la propria responsabilità, ai sensi dell’art.46 del DPR 445 del 2000, di trovarsi in una delle seguenti condizioni:

  1. Di essere disoccupati a seguito dell’emergenza Coronavirus, il cui nucleo familiare (non rientra nelle fattispecie di cui ai punti 3 e 4) e che non beneficia di alcuna misura di sostegno al reddito (Reddito di Cittadinanza, Ammortizzatori sociali ecc.).
  2. Di essere sottoposti a quarantena precauzionale;
  3. Di essere titolari di attività commerciale, artigianale, o piccola impresa sospesa a seguito dei provvedimenti Ministeriali o Regionali emessi in conseguenza della pandemia Covid19, ed attualmente non beneficia di alcuna misura di sostegno al reddito.
  4.  Di essere lavoratori autonomi, co.co.co, lavoratori dipendenti, ecc, così come indicato nel D.L. n. 18 del 17 marzo 2020 (Decreto Cura Italia) che attualmente non beneficiano di alcuna altra misura di sostegno al reddito;

Per qualsiasi informazione è possibile contattare i seguenti numeri:
– 0818571202
– 0818571601
– 0818571604
– 0818571667
– 0818571569

⭕️Faremo tutto quanto è in nostro potere fare per dare sostegno a tutti, a partire da chi ha più bisogno. Nessuno si sentirà solo in questa particolare fase di emergenza.

Continueremo, per quanto di nostra competenza, a garantire l’assistenza dovuta anche ai nostri concittadini che sono risultati positivi al Covid, assicurando loro la fornitura di generi alimentari, farmaci e beni di prima necessità. L’assistenza sanitaria, come sapete, compete all’ASL con cui siamo costantemente in contatto.

Abbiate fiducia in noi e, intanto, continuiamo a restare in casa per sconfiggere questo maledetto virus.

Leggi altre news:

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications.    Ok No thanks