San Lorenzo Maggiore, un vero e proprio “ Volume di Storia” della città di Napoli

A San Lorenzo Maggiore, in tal magico luogo, si possono percorrere, verticalmente, ben 3500 anni di storia, scendendo semplicemente al di sotto del piano di calpestio della Chiesa voluta da Re Carlo d’Angiò.

San Lorenzo Maggiore, l’unico esempio di gotico in Italia paragonabile alla francese Cattedrale di Saint Denis

Sappiamo bene che con l’arrivo degli Angioini (che ne fanno la capitale del regno sul finire del 1300), Napoli ha la possibilità di rinascere, urbanisticamente, a nuova vita e, San Lorenzo è proprio uno dei primi impianti ad essere ricostruito alla maniera gotica francese, grazie all’intervento di maestranze d’Oltralpe volute in città dal magnanimo Re, restando, così, l’unico esempio di gotico in Italia paragonabile alla francese Cattedrale di Saint Denis.

È il semplice spirito francescano ad ispirare la pianta della basilica che si propone con una unica maestosa navata lungo la quale si aprono le numerose cappelle, mentre stupisce l’abside circolare.

Al centro del transetto, in tutta la  sua leggerezza, compare l’altare in marmo al centro del quale San Lorenzo è affiancato da San Francesco e Sant’ Antonio.

San Lorenzo Maggiore

Il complesso monumentale di San Lorenzo Maggiore è prospiciente piazza San Gaetano ed è a due passi da San Gregorio Armeno: siamo in pieno centro storico, per l’ esattezza sul decumano maggiore; l’ invaso di Piazza San Gaetano corrisponde a ciò che resta del centro civile e religioso dell’antica città prima greca poi romana; infatti scendendo al di sotto, troviamo il Foro di età romana (I sec.d.C.) successivo alla sottostante Agorà di età greca (V sec.a.C.).

Una vera e propria importante area archeologica visibile anche dal chiostro settecentesco, dove si può individuare l’antico Macellum (mercato romano).

Sotto il transetto della chiesa cammina uno Stenopos (un Cardo in età romana), tale strada correva lungo il lato di un edificio che, distribuendosi su tre lati, sosteneva una terrazza artificiale su cui si posizionava il mercato, definendo, così, la parte inferiore del Foro.

san Lorenzo Maggiore

Tutto ciò rimane in piedi fino al V sec. ossia fino a quando la zona viene trasformata prima con la costruzione di un convento, successivamente con l’innalzamento della Basilica; a metà del 1400 viene conclusa anche la costruzione  della Torre che diventa, non solo, deposito di armi, durante la rivolta contro Don Pedro de Toledo, ma anche baluardo importante nella rivolta di Masaniello da cui prenderà il nome.

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

L’avventuriero novellino di Ossan… – L’angolo del nerd e dell’Otaku

Rick Gladiator è deciso a diventare un avventuriero, cosi quel che sosti. Per questo si è allenato intensamente per due anni. Ma Rick ha un problema: ha trentadue anni. Questo rende scettiche le persona intorno a lui. Questo perché il potere magico, alla base anche della forza fisica, man mano che si avanza di età è sempre più difficile da incrementare. Ed infatti viene spesso deriso e sottovalutato per questo. Tuttavia Rick ha un segreto: nei suoi due anni di allenamento è stato seguito dal team più forte dell'intero continente, Orichalcon Fist, composto da avventurieri di classe S, tutti in grado di spazzare via intere armate. 

Salvatore Marra sposa una nuova avventura

Salvatore Marra ex calciatore della Juve Stabia con un vissuto importante anche da allenatore trova una nuova panchina. La nota ufficiale della società Salvatore Marra nuovo...

Angri calcio importanti novità

Angri calcio la società ha reso noto delle importanti riconferme per la prossima stagione. Il comunicato stampa ufficiale della società 𝗔𝗡𝗖𝗢𝗥𝗔 𝗖𝗢𝗡 𝗡𝗢𝗜! 𝗥𝗜𝗖𝗢𝗡𝗙𝗘𝗥𝗠𝗔 𝗣𝗘𝗥 𝗞𝗟𝗝𝗔𝗝𝗜𝗖,...

Savoia ancora un colpo di mercato

Savoia arriva un nuovo calciatore.  La società di Torre Annunziata sempre molto attiva in materia di calciomercato. La nota ufficiale Ancora un rinforzo nel pacchetto under,...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA