" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Si è concluso alla mezzanotte del 15 ottobre Enel #Guerrieri, il concorso lanciato sul web con cui l’azienda italiana fornitrice di energia cercava i #Guerrieri Enel della vita quotidiana, uomini e donne che silenziosamente lavorano, studiano, vivono e combattono contro l’indifferenza, l’illegalità e i piccoli problemi di ogni giorno.

Oltre 1.500 guerrieri, dallo scorso 26 agosto, hanno colto l’invito di Enel a raccontare le proprie storie sulla piattaforma di storytelling ideata appositamente per l’iniziativa. Un progetto innovativo che, grazie all’uso dell’hashtag #guerrieri, ha raccolto numerosissimi contribuiti anche da Facebook e Twitter. Fra questi spicca la storia di “asoprano”, una guerriera selezionata fra i 100 finalisti che parteciperanno nel mese di Novembre all’estrazione di 5 biciclette elettriche.

Nonostante sia molto più semplice sentir parlare di crisi e della difficile situazione economica in cui versa il nostro Paese, sulla piattaforma di Enel si trovano anche buoni esempi di determinazione e coraggio da parte di chi si sforza di sopravvivere in un terreno poco fertile dal punto di vista lavorativo: «Il mio scudo è la mia forza, quella che mi porto dentro, e la consapevolezza di riuscire con la mia volontà e l’impegno a superare e a difendermi da tutti gli attacchi esterni, da tutte le cose che ritengo poco favorevoli per me – scrive “asoprano” – E un altro scudo è il mio pensare positivo che mi fa guardare oltre e non mi fa abbattere. La fermezza nasce dalla solidità della mia inarrestabile fiducia nelle mie capacità e in quello che posso ottenere impegnandomi al massimo per raggiungere l’obiettivo prefissato».

Con il Concorso #Guerrieri, Enel ha così dato voce a tutte quelle persone che rappresentano l’anima del nostro Paese, quelle che affrontano ‘valorosamente’ le battaglie di tutti i giorni e che per questo motivo meritano tanto il riconoscimento da parte dei media quanto il sostegno da parte di chi condivide la loro stessa condizione.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami