" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

“Posso fidarmi ad aprire un conto corrente online?”. La risposta a questa domanda è “sì”, ed eccovi anche alcuni buoni motivi per farlo.

Partiamo però da un presupposto. Il fatto che oggi quasi un terzo degli italiani abbia deciso di spostare i propri soldi dalle banche tradizionali ai conto correnti online, è sicuramente derivato dalle spese di gestione bassissime se non proprio nulle tipiche di questi prodotti, dall’ampia varietà di servizi di gestione da remoto come l’home banking, l’e-banking ed il mobile banking, ed anche dalla possibilità di usufruire di tassi di interesse netti attivi più alti della media.

Ma questo fenomeno è anche figlio del fatto che questo terzo di correntisti italiani nutre grande fiducia verso queste nuove forme di gestione dei risparmi.

Ma c’è di più. Se questo infatti non dovesse bastarvi a convincervi della sicurezza dei conti correnti online, allora dovete considerare anche un aspetto normativo e regolatorio relativo a questi conti innovativi. Innanzitutto bisogna sapere che dietro a un conto online c’è sempre e comunque una banca autorizzata dalla Banca di’Italia e quindi soggetta a tutti i controlli di rito che la Banca Centrale pone in essere sugli istituti che operano nel nostro Paese: aprire un conto corrente online grazie ai molteplici siti di comparazione di conti correnti, come ad esempio questo, è facile e sicuro.

Allo stesso modo, alle banche online si applicano tutti quei meccanismi di emergenza tipici di quelle tradizionali. E quindi anche ai conti correnti online si applica il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. È un fondo realizzato da tutte le banche italiane, che prevede il rimborso totale delle cifre depositate sul conto, per un massimo di 100 mila euro in caso di fallimento della banca.

Ad onor del vero va detto che fino ad oggi, almeno in Italia, questo fondo non è stato mai utilizzato, e che comunque, come sappiamo dalla cronaca, gli istituti che sono più a rischio a livello patrimoniale sono in questo momento quelli vecchio stile e non certo quelli online.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami