Pastiera napoletana: la ricetta

Un dolce classico delle festività di Pasqua è senza dubbio la mitica pastiera napoletana.

Tipico della nostra zona, non manca mai nelle nostre case e, chissà perché, le pastiere più buone sono sempre quelle che facevano le nostre nonne.

Ma anche noi ci possiamo cimentare e, perché no, uguagliare quel sapore inconfondibile e indimenticabile.

Per farlo ecco la ricetta classica della pastiera napoletana.

Si comincia versando il grano in un tegame e a questo si aggiunge 300 grammi di latte, un cucchiaio di burro o di strutto. Far bollire il tutto continuando a mescolare in modo che diventi una crema.

Appena si è raffreddata, versare in un altro tegame e aggiungere 700 grammi di ricotta, 700 grammi di zucchero, 7 uova intere e tre tuorli d’uovo, una bustina di vanillina, due fiale di fiori d’arancio e 300 grammi di crema pasticciera.

Frullare il tutto fino a quando non è diventato liquido. Per donare maggiore aroma alla crema, aggiungere anche una goccia di liquore.

In seguito, preparare la pasta frolla usando 500 grammi di farina, 200 grammi di zucchero, 200 grammi di burro o strutto, tre uova intere e una grattata di arancia.

Quindi fare l’impasto senza lavorarlo troppo.

A questo punto stendere l’impasto della pasta frolla e versare sopra la crema.

Con un po’ di impasto messo da parte, creare delle striscioline che vanno stese sulla crema incrociandole,  in modo da creare una forma simile a quella di una rete.

Mettere il tutto nel forno e far cuocere per due ore.

Alla fine, la pastiera è pronta e ve ne accorgerete dal buonissimo profumo sprigionato.

Auguri, Buona Pasqua!

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Deri napoletani: “‘E chiacchiere s’ ‘e pporta ‘o viento; ‘e maccarune jengheno ‘a panza”

‘E chiacchiere s' ‘e pporta ‘o viento; ‘e maccarune jengheno ‘a panza." (letteralmente "Le chiacchiere se le porta il vento; i maccheroni riempiono la pancia"). più che mai rilevante e attuale

L’avventuriero novellino di Ossan… – L’angolo del nerd e dell’Otaku

Rick Gladiator è deciso a diventare un avventuriero, cosi quel che sosti. Per questo si è allenato intensamente per due anni. Ma Rick ha un problema: ha trentadue anni. Questo rende scettiche le persona intorno a lui. Questo perché il potere magico, alla base anche della forza fisica, man mano che si avanza di età è sempre più difficile da incrementare. Ed infatti viene spesso deriso e sottovalutato per questo. Tuttavia Rick ha un segreto: nei suoi due anni di allenamento è stato seguito dal team più forte dell'intero continente, Orichalcon Fist, composto da avventurieri di classe S, tutti in grado di spazzare via intere armate. 

Salvatore Marra sposa una nuova avventura

Salvatore Marra ex calciatore della Juve Stabia con un vissuto importante anche da allenatore trova una nuova panchina. La nota ufficiale della società Salvatore Marra nuovo...

Angri calcio importanti novità

Angri calcio la società ha reso noto delle importanti riconferme per la prossima stagione. Il comunicato stampa ufficiale della società 𝗔𝗡𝗖𝗢𝗥𝗔 𝗖𝗢𝗡 𝗡𝗢𝗜! 𝗥𝗜𝗖𝗢𝗡𝗙𝗘𝗥𝗠𝗔 𝗣𝗘𝗥 𝗞𝗟𝗝𝗔𝗝𝗜𝗖,...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA