Seadas, dolci ed irresistibili – La ricetta di Gino

PUBBLICITA

Le seadas sono dolci fritti, ricoperti di miele, la cui sfoglia racchiude un goloso cuore di formaggio. Gustarle calde è un’esperienza unica, un trionfo di aromi, profumi e sapori tipici della Sardegna.

Gino, 62 anni, titolare di un esercizio commerciale di prodotti ortofrutticoli, ci ha inviato la sua ricetta per preparare delle ottime seadas.

INGREDIENTI per 12 seadas

Per la sfoglia: 70 gr di strutto, 500 gr di farina, 1 uovo, 250 gr di acqua

Per il ripieno: 500 gr di pecorino fresco, 70 gr. di acqua, la scorza di un limone non trattato

Per guarnire: miele, preferibilmente di castagno

seadas

Preparazione

Versate in una ciotola la farina setacciata, l’uovo intero e versate a filo l’acqua tiepida. Iniziate ad impastare – poi aggiungete poco per volta volta lo strutto. Quando l’impasto risulterà abbastanza compatto (il panetto dovrà risultare liscio ed elastico), avvolgete il panetto nella pellicola per alimenti e lasciate riposare l’impasto per circa 30 minuti.

Nel frattempo che l’impasto riposa, preparate il ripieno al formaggio. Occorrerà grattugiare la scorza di un limone non trattato e metterla da parte. Grattugiate poi il pecorino con una grattugia dai fori larghi (tipo julienne) e trasferitelo in un piccolo tegame; aggiungete l’acqua e scioglietelo a fuoco moderato mescolando di continuo. Occorreranno circa 10 minuti.

Quando il formaggio sarà sciolto, aggiungete la scorza di limone che avevate messo da parte; poi, rovesciatelo su un tagliere, stendetelo con una spatola e lasciatelo rassodare e con un coppapasta rotondo (diametro di circa 9 cm) ricavate 12 dischi.

Riprendete il panetto di impasto e stendete la pasta fino ad ottenere una sfoglia spessa circa 3 mm. Adagiate sulla sfoglia i dischi di formaggio e ricoprite con un’altra sfoglia di pasta.

Fate aderire la pasta intorno al ripieno premendo bene con le dita per eliminare eventuali bolle d’aria.Con un coppapasta dai bordi ondulati del diametro di 12 cm ritagliate le seadas ed eliminate la pasta di scarto.

Cottura: in un tegame riscaldate l’olio di semi e quando avrà raggiunto 170° immergete le seadas una per volta volta, cuocete per un paio di minuti, poi scolatele con una schiumarola e adagiatele su un vassoio rivestito con carta assorbente.

Trasferite le seadas su un piatto di portata, guarnitele con il miele quando sono ancora calde e buon appetito!

Varianti

Versione light: Le seadas  possono essere cotte anche in forno statico preriscaldato a 180° per 15 minuti; ovviamente il risultato finale sarà comunque gustoso, ma meno fragrante rispetto alla tradizionale frittura.

Versione delicata:Utilizzate il miele millefiori al posto di quello di castagno per avere delle seadas dal gusto più delicato.

 

Le tue ricette

 

Ringraziamo Gino che con la sua ricetta ci ha fatto fare un salto nella meravigliosa Sardegna.

Per veder pubblicate anche le vostre ricette basta inviare una mail all’indirizzo letuericetteonline@gmail.com

PUBBLICITA
PUBBLICITA

Leggi anche

Pallacanestro Antoniana la prossima sfida

Pallacanestro Antoniana la società presenta con un focus il prossimo appuntamento. Per la prima volta dall’inizio della stagione la Bioverde arriva ad un match di...

Trapani, Torrisi: “Domani un altro passo per il traguardo”.

L'allenatore del Trapani Alfio Torrisi ha parlato in conferenza stampa della sfida di domani contro la Sancataldese.

Antonella Di Massa, troppi punti oscuri

Antonella Di Massa è stata trovata senza vita dalla troupe del programma TV "Chi l'ha visto"?  Sembra che la morte della donna risalga a 48 ore prima, ma allora dove è stata Antonella nei 10 giorni precedenti?

Pompei, esercizi spirituali per approfondire la Parola di Dio

Pompei, gli esercizi spirituali proposti avranno come filo conduttore “Solo la carità è credibile”

Ultime Notizie

PUBBLICITA