Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Chi sta seguendo gli episodi della fiction Rai ‘Le indagini di Lolita Lobosco’, oltre a deliziarsi per le splendide riprese della città di Bari e dintorni, sta gustando con gli occhi e sta apprendendo tante ricette della cucina tipica pugliese. Dopo quella dei lampascioni, un’altra gustosa rivelazione: gli spaghetti all’assassina.

Disponibile anche su Amazon

La cucina pugliese svelata da Lolita Lobosco

Nella puntata andata in onda domenica 7 Marzo, Lolita è chiamata ad indagare circa l’uccisione dello chef Geppino Schirone, detto Pap’russ, che ha fatto degli spaghetti all’assassina il suo cavallo di battaglia.

La particolarità di questa ricetta è il metodo di cottura della pasta che viene risottata, anzichè essere cotta nell’acqua bollente. Non solo, la pasta dev’essere anche bruciacchiata per renderla un po’ croccante ed è questo il passaggio più delicato. La maestria consiste nel creare una crosticina, senza bruciare la pasta e rovinare del tutto il piatto.

Spaghetti all’assassina, ricetta

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di spaghetti
  • 400 gr di passata di pomodoro
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio EVO
  • peperoncino
  • sale p.b.
  • 1 cucchiaino di zucchero

Preparazione:
In una padella, versare un filo d’olio, gli spicchi d’aglio e il peperoncino tagliato a pezzetti sottili. Lasciate soffriggere a fiamma dolce. Quando l’aglio sarà dorato aggiungere gli spaghetti e lasciateli tostare per circa 2-3 minuti.

Aggiungete poi un mestolo di sugo (meglio se del giorno prima) e due mestoli di acqua tiepida per cuocere in padella gli spaghetti in padella. Togliere gli spicchi d’aglio e insaporite con lo zucchero ed il sale.

Proseguite la cottura degli spaghetti avendo cura di aggiungere man mano la passata e l’acqua. Non appena gli spaghetti saranno cotti, alzare la fiamma al massimo e lasciarli tostare in padella per alcuni minuti, senza mescolare in modo che si formi la crosticina. Spegnere e servire subito.

E buon appettito!

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x