Contadini per un giorno, l’iniziatva dello Slow Food Costiera Sorrentina

Il movimento internazionale Slow Food, dedicato alla promozione di un’alimentazione buona, pulita e giusta, ha celebrato lo Slow Food Day in tutto il mondo.

La Condotta Slow Food Costiera Sorrentina e Capri Aps, guidata da Pierluigi D’Apuzzo, ha organizzato una giornata speciale in collaborazione con l’Osteria Slow Food Lo Stuzzichino di Sant’Agata sui Due Golfi, gestita da Domenico De Gregorio che si recente ha inaugurato un orto chiamato “Orto Ghezi”.

Per celebrare lo Slow Food Day, Domenico De Gregorio ha proposto alla Condotta di coinvolgere gli alunni e le maestre della scuola primaria Istituto Comprensivo Pulcarelli di Massa Lubrense.

“Contadini per un giorno” di Slow Food Costiera Sorrentina

L’iniziativa “Contadini per un giorno” ha riscosso grande successo. I bambini hanno vissuto un’esperienza completa: seminare piantine, raccogliere erbe e ortaggi dall’orto Ghezi, preparare un pranzo con i prodotti raccolti e servire i piatti ai convitati.

Tale viaggio “dalla terra alla tavola” è stato attentamente pianificato dalla Condotta, con il supporto di esperti come l’agronoma Alessandra Balduccini e il gastronomo Mauro Avino. Lo chef Paolo De Gregorio e il suo assistente Pietro, insieme alla squadra di cucina e supportati da Dora e mamma Filomena, hanno guidato i bambini nella preparazione del menu.

Il ristorante ha fornito ai piccoli tutto il necessario: magliette e cappelli da contadini, grembiuli e cappelli da cuochi, rendendo l’esperienza autentica e coinvolgente. Il menu, interamente vegetariano, ha enfatizzato la stagionalità e la sostenibilità dei prodotti dell’orto.

Mauro Avino, già presidente della Condotta, ha dichiarato: “Volevamo celebrare questo Slow Food Day in nome del futuro ed il futuro sono i piccoli. Abbiamo elaborato questo progetto per trasmettere loro la conoscenza della filiera del cibo, dalla semina, alla raccolta, alla trasformazione dei prodotti della terra, fino al racconto del piatto in un menu tutto vegetale.”

Alessandra Balduccini ha aggiunto: “È stato straordinario vedere come i bambini abbiano memorizzato rapidamente i nomi scientifici delle famiglie delle piante che raccoglievano, lasciando i genitori stupefatti. La loro curiosità e il loro entusiasmo si sono poi trasformati in un grande appetito per i piatti preparati con le verdure raccolte con le loro mani, regalando a tutti noi un’immensa soddisfazione.”

 

Contadini pee un giorno, l’iniziativa di Slow Food Costiera Sorrentina

I piccoli hanno comprese meglio il valore del cibo e della natura in un contesto educativo e pratico. Lo Slow Food Day ha dimostrato ancora una volta come sia possibile educare le future generazioni a una maggiore consapevolezza alimentare e ambientale, celebrando insieme la ricchezza e la diversità del nostro patrimonio gastronomico.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Pompei, tutto pronto per la quinta edizione della Residenza Artistica Sharing Art

La Residenza Artistica Sharing Art si appresta ad aprire le porte alla sua quinta stagione, proponendo come ogni anno un cartellone degno di nota

Addio a Jerry West, l’uomo dietro il logo dell’NBA

Il mondo del basket è in lutto per la scomparsa di Jerry West, uno dei più grandi giocatori nella storia della NBA e simbolo...

Antonio Amodio sposa una nuova squadra

Antonio Amodio alla corte degli squali di Crotone il dettaglio nella nota ufficiale Football Club Crotone comunica di aver affidato l’incarico di direttore sportivo ad...

Napoli, Streetart Cafè a Piazza Sanità, ma sarà quella giusta? (video)

Un altro murales è "spuntato improvvisamente" a napoli, a Piazza Sanità. Il tema, a cui la città è molto legata, è il caffè. ma...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA