Adesivi strutturali, cosa sono e quando si usano?

Gli adesivi strutturali sono stati introdotti nel settore aerospaziale 40 anni fa circa, poi si sono diffusi in altri settori con funzioni differenti. Il loro concetto si basa sull’essere degli adesivi a base di resine acriliche poliuretaniche – siliconiche o epossidiche che sono in grado di sopportare sforzi meccanici particolari o sostituire alcuni metodi di giunzione conosciuti come rivetti, saldature e viti.

Prodotto innovativo dai grandi vantaggi, scopriamo insieme tutto quello che c’è da conoscere sugli adesivi strutturali.

Cosa sono gli adesivi strutturali?

Come dice il nome stesso, l’adesivo strutturale è un tipo di adesivo che riesce a sopportare dei grandi pesi. Nel momento in cui vengono incollati entrano subito a contatto con il materiale della struttura, diventandone una parte integrante.

Lo studio di questo prodotto è intenso, proprio per permettere l’utilizzo in più settori e rispondere all’esigenza di più professionisti. Una volta che vengono incollate, come accennato, si può ottenere:

  • Supporto di un carico che supera i 100Kg/cm2;
  • Poter avere una distribuzione continua nonostante le sollecitazioni delle giunture;
  • Poter ottenere una maggiore resistenza in caso di vibrazioni (di diverso tipo).

Curiosando sul sito dei leader del settore https://eshop.wuerth.it/Categorie-di-prodotti/Adesivi-strutturali/3114300504.cyid/3114.cgid/it/IT/EUR/, si possono notare tipologie diverse di adesivi strutturali. In linea generale possono essercene due tipi: monocomponenti e bicomponenti, caratterizzati dalla combinazione di due componenti che vengono precedentemente miscelati tra loro.

I bicomponenti sono famosi per la loro polimerizzazione che dipende da una reazione chimica e un accelerante particolare. Questo significa che riesce a contrastare l’umidità, gli sbalzi di temperatura e ogni tipo di causa esterna.

Gli adesivi strutturali si dividono poi in altre tipologie che rispondono alle varie esigenze dei professionisti del settore:

  • Poliuretanici, tra i più utilizzati in assoluto anche se non hanno una resistenza ottimale all’umidità e alle temperature elevate. Sono consigliati per materiali come legno, plastica, gomma e cemento;
  • Epossidici, sono molto resistenti in caso di umidità e temperature rigide. Le prestazioni sono ottime soprattutto all’esterno da associare anche a solventi di vario tipo;
  • Acrilici, validi per ogni tipo di materiale a bassa energia. Sono utilizzati per delle superfici oleose e non trattate;
  • Ibridi, adesivi universali che prendono la forza dall’energia che viene combinata da vari elementi;
  • Siliconici, ottimi per le vetrofacciate e flessibili con durata perfetta all’esterno anche in presenza di umidità.

Caratteristiche e vantaggi degli adesivi strutturali

Sono dei prodotti che trovano impiego in moltissime categorie di lavoro, amati dai professionisti e usati per più impieghi. Tra i tanti vantaggi si evidenzia:

  • Una minore sollecitazione perché distribuita in maniera uniforme e senza rovinare il resto della struttura;
  • Una protezione naturale per le strutture, nel momento in cui possono insorgere dei problemi legati a parassiti o corrosione di uno dei materiali presenti;
  • Si possono utilizzare colle di diverso tipo anche per materiali diversi come plastica e alluminio o fibre in carbonio. Sono materiali che non supportano la saldatura e che così possono dare un risultato finale perfetto;
  • L’adesivo non apporta alcun peso all’oggetto ed è come non ci fosse;
  • L’estetica non ne risente essendo materiali completamente invisibili, conferendo al completamente al materiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Torre Annunziata, inaugurata la terza edizione de “La Settimana dello Scrittore – Ricordando Michele Prisco”

Torre Annunziata, al via la rassegna "La Settimana dello Scrittore .- Ricordando Michele Prisco". La serata di apertura ha visto come ospite principale Domenico Orsini, curatore del libro "Francesca e Nunziata" di Maria Orsini Natale, recentemente ripubblicato da Sellerio.

Soluzioni cloud 2024: tutte le innovazioni dell’anno

Soluzioni cloud 2024: tutte le innovazioni dell'anno in un'evoluzione significativa del mercato.

eReader 2024 avanzati: i migliori dell’anno

eReader 2024 avanzati: i migliori dell'anno, con la tecnologia che avanza ed è sempre più in grado di soddisfare ogni tipo di lettore.

Savoia notizie sullo stadio

  Savoia calcio attraverso i canali ufficiali arriva un news per il campionato 2025: La Famiglia del Savoia Calcio ringrazia tutto lo staff dello stadio Vittorio...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA