Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

C’è chi lo conosce da talmente tanto tempo che non saprebbe dire quanto: parliamo del gioco della Briscola, per tantissimi di noi una parte dell’infanzia da tenersi stretta, quando, più probabilmente attorno a un tavolo con i propri nonni o genitori, intere serate passavano in un soffio.

La Briscola è, infatti, uno dei giochi di carte più diffusi sul territorio italiano, complici anche alcune varianti regionali che si differenziano per qualche regola dalla versione standard. Ma dove e come nasce la Briscola?

Non abbiamo notizie certe prima dell’800 e solo alla fine dello stesso secolo troviamo un trattato che indaga la dinamica del gioco, più precisamente nel 1888.

Tuttavia, questo gioco di carte sembra derivare, come molti altri, da giochi di carte francesi chiamati Brusquembille, anche se in campo le ipotesi sono molteplici. Gli stessi giochi della famiglia della Brusquembille deriverebbero da giochi olandesi o scandinavi; anche i Tarocchi potrebbero essere coinvolti, pur non certificando un’origine italiana certa.

Quale che sia la risposta, il mistero non fa che aumentare il fascino di un gioco senza tempo che ha attraversato almeno due secoli e tutt’ora scatena gruppi di appassionati.

I “classici” hanno un modo tutto loro di rinnovarsi, per questo motivo i tradizionali giochi di carte continueranno a vivere, per la loro capacità di adattarsi ai tempi e, nel caso dei nostri tempi, il presente è già il gioco online.

In buona compagnia, insieme ai giochi di carte più famosi e amati, la Briscola online promette di divertire quanto e forse di più del gioco che conosciamo, grazie a interfaccia grafici di grande dinamismo e la possibilità di partecipare a tornei avvincenti, disporre di un profilo di gioco personalizzato e sempre disponibile, ventiquattro ore su ventiquattro.

Giocare a Briscola online sarà incredibilmente simile a ciò che conoscete, innanzitutto per le basi.

Il mazzo da Briscola è composto da 40 carte e 4 semi che si dividono in carte di diverso valore: Asso, 2, 3, 4, 5, 6, 7, Fante (Donna), Cavallo e Re.

I valori differiscono dalla scala numerica: l’Asso e il 3 sono i “carichi”, e vengono contati 11 e 10 punti, mentre Re, Cavallo e Fante, le “figure”, contano 4, 3 e 2 punti. Tutte le altre carte hanno punteggio zero e si definiscono “lisci”.

Questo è ciò che conoscete e lo troverete disponibile in tante versioni della Briscola online, ma non dimenticatevi di divertirvi a sperimentare: tornei programmati con centinaia di partecipanti, tipologie di gioco differenti, tornei a partecipazione gratuita e anche tornei riservati a un pubblico ristretto e selezionato in base alle proprie caratteristiche di gioco.

Photo by Daniela Kalwarowskyj on Unsplash
Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications.    Ok No thanks