Registrati

Ti sarà inviata una password per E-mail

Internet ha cambiato le modalità di acquisto dei consumatori in quasi tutti i settori. Se non stupisce che gli acquisti online inerenti l’abbigliamento e le vacanze siano ormai un’abitudine consolidata, una ricerca effettuata dalla multinazionale Accenture ci permette di scoprire che anche gli automobilisti prediligono il canale digitale per la ricerca della propria vettura.

Le abitudini di acquisto cambiano

Le abitudini di acquisto mutano e cambia anche il modo di reperire le informazioni: se un tempo l’unico canale erano le concessionarie, oggi la rete permette di avere qualsiasi tipo di informazione. Sui canali digitali sono presenti sia utenti avvezzi all’uso delle tecnologie informatiche che consumatori meno esperti, entrambe le tipologie rilevano con soddisfazione che il web permette anche di rivolgersi ai rivenditori per conoscere la valutazione della propria auto usata.

Quindi, online, non solo si possono avere chiarimenti sulle specifiche tecniche, sul sistema di infotainment o sulle emissioni dell’auto che si vorrebbe acquistare, ma si può ricevere la stima del nostro usato. Il preventivo ottenuto non obbliga alla vendita e se l’internauta è soddisfatto può decidere di lasciare la vettura al rivenditore che si occuperà dei passaggi burocratici.

Il canale d’acquisto dell’auto

Il canale digitale permette, quindi, di comprare, vendere e ottenere gratuitamente i preventivi per il nostro usato: un bel risparmio in termini di tempo ma anche dal punto di vista economico. La ricerca di Accenture, effettuata su automobilisti che hanno comprato un’ autovettura in Italia, Stati Uniti, Cina e Germania, sottolinea come i consumatori non siano soddisfatti dall’integrazione tra esperienza online e offline.

In concessionaria

L’automobilista che entra nella concessionaria si è già procurato un notevole bagaglio di informazioni e desidera soprattutto due cose: da un lato il supporto di un tecnico che integri le sue conoscenze con spiegazioni che non si trovano sui canali digitali, dall’altra avere a che fare con un interlocutore che sa gestire la relazione con il cliente e gli permette un’esperienza di acquisto integrata.

I fattori decisivi per l’acquisto

I risultati della ricerca mostrano che, tra i fattori decisivi per l’acquisto, al primo posto c’è la necessità di cambiare il mezzo e al secondo le indicazioni dei famigliari e degli amici. Seguono, al terzo posto, i colloqui con l’esperto dello show-room e, al quarto, le recensioni reperibili online. Minore è l’influenza che hanno i Social Media e il sito web della casa automobilistica.

Ma cosa cercano gli automobilisti in una concessionaria?

Cambia il ruolo dei negozi: se alcuni reputano una perdita di tempo recarsi in un Salone e preferiscono una approfondita ricerca su internet, sono molti quelli che desidererebbero poter utilizzare anche altri strumenti digitali come chat per la consulenza e i configuratori di prodotto. Sempre la ricerca di Accenture racconta che il 19% di automobilisti statunitensi è disposto ad acquistare il prodotto in rete e molti desidererebbero vivere la realtà virtuale nei negozi. Infine, il 63% degli automobilisti che sono stati intervistati comprerebbero una vettura nuova ad un’asta online, mentre il 46% si dichiara interessato ad acquistarla usata.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi