Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Per chi vive in posti climaticamente ostili è consigliabile montare due treni di pneumatici: estivi o invernali. Ma vi siete mai chiesti quale sia la differenza tra l’uno e l’altro?

Caratteristiche degli pneumatici estivi

  • Gli pneumatici estivi si differenziano da quelli invernali per la loro capacità di resistenza a temperature al di sopra dei 10°, presentano una mescola dura che si ammorbidisce con le temperature più miti e si adatta sia a sfondi bagnati che asciutti.
  • Il battistrada si presenta tassellato e con scanalature  longitudinali e trasversali che raccolgono e espellono l’acqua. In questo modo si riduce il rischio di aquaplaning e si garantisce una migliore aderenza. Con temperature superiori ai 15° le gomme estive hanno una capacità di arresto di sette metri inferiore di quelle invernali.
  • Possono affrontare con tranquillità condizioni climatiche differenti ma non  quelle eccessivamente rigide. Sono formati da una miscela di gomma più dura con una quantità inferiore di gomma naturale rispetto agli pneumatici invernali. Ecco perché tendono ad irrigidirsi con temperature al di sotto dei 7° e diventano più fragili.
    Sono quindi progettati per adattarsi a climi più caldi, senza perdere mai la loro durezza. Il che vuol dire minore frizione e maggiore efficienza del carburante.
  • A differenza di quelli invernali, gli pneumatici estivi  devono essete cambiati quando il battistrada raggiunge una profondità di 3 mm

Vantaggi degli pneumatici estivi

Cambiare gli pneumatici nel periodo primaverile equivale quindi a diversi vantaggi:

  • Guida precisa su fondo asciutto: grazie al battistrada più rigido, le gomme estive permettono una maggiore stabilità e precisione.
  • Guida precisa su fondo asciutto: essendo il battistrada più profondo e avendo un sistema di drenaggio ben funzionante, gli pneumatici estivi riducono il rischio di aquaplaning
  • Minor consumo di carburante: la maggiore durezza delle gomme estive si traduce in una minore frizione e quindi in risparmio di carburante.

Inoltre gli pneumatici estivi presentano anche altre caratteristiche positive:

  • Minor livello di rumorosità
  • Minore consumo del battistrada
  • Minore spazio di frenata

Anche sulle due ruote è consigliabile alternare pneumatici estivi e invernali ed è obbligatorio nelle zone soggette a climi molto freddi.

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications.    Ok No thanks