Si chiude  la XXIII rassegna musicale del Pomigliano Jazz Festival, nel centro storico di Pomigliano, Piazza Mercato e si chiude con due dei jazzisti italiani più apprezzati a livello internazionale, Daniele Sepe e Roberto Gatto.

Con  Daniele Sepe (sax e flauto) e Roberto Gatto (batteria)  sul palco altre due realtà italiane ben conosciute e consolidate nel mondo del jazz, Tommy De Paola (piano e tastiere) e Pierpaolo Ranieri (basso), per un progetto chiamato Cronosisma, un progetto nato a 4 mani, un gruppo voluto proprio da Roberto Gatto il quale un giorno “ parlando con Daliele “ dice “… dopo tanti incontri e collaborazioni, perché non creiamo un gruppo ed un progetto musicale ? ” così  è nata questa nuova collaborazione, questo progetto con Daniele , Tommy e Pierpaolo “.

Cronosisma, un Sisma Temporale, che il gruppo trasforma in una rivisitazione di brani jazz, afro americani,  samba jazz, classic jazz e world music, degli autori più vicini ad ognuno di loro, così si passa dai Wather Report e Joe Zawinul a  Wine Shorter, Miles Davis, e addirittura un brano di Jimy Hendrix arrivando poi a Gato Barbieri .

Una serata di jazz vero, un live a colori, quelli della elettronica applicata al sax di Daniele Sepe ( Capitano Capitone ), degli effetti  del moog e tastiere di De Paola, delle vibrazioni ed effetti elettronici del basso di Ranieri e del  ritmo sincopato e free di Roberto Gatto, con un pubblico che ha seguito ed applaudito il quartetto in tutte le sue esibizioni in una piazza gremita, posti a sedere oltre la disponibilità e tantissima gente che anche in piedi è rimasta fino alla fine del concerto, davvero una grandissima soddisfazione per gli organizzatori dell’evento.

Al prossimo anno…….

Print Friendly, PDF & Email