°Dopo tre anni di assenza dai palchi e dal suo pubblico, nel 10° anniversario di uscita del suo primo disco, Malika Ayane ritorna ad esibirsi dal vivo, abbracciando i suoi affezionati Fans in tutta Italia con il “ Domino Tour “ che prende il nome dal suo ultimo lavoro discografico.

Il tour è stato organizzato e voluto con 2 date consecutive  per ogni città toccata,  alternando i piccoli Club con una rinomata location . Così a Napoli è la volta del bellissimo  Teatro Augusteo ad ospitare la “ prima “ e poi oggi sarà il “ Duel “ , la club house music di Agnano, ad ospitarla per la seconda data in programma in questa sua venuta a Napoli.

Anche le scenografie del Domino Tour sono state pensate e cucite addosso a Malika Ayane, essenziali, inizialmente alti e lunghi teli bianchi davanti al palco, Vele che quasi avvolgono la cantante che inizia il concerto esibendosi al di sopra di uno dei 5 grandi cubi cantando il suo primo pezzo Nodi, poi la discesa verso  la base del palco, avvolta in un nastro rosso fuoco che come ad una trapezista  l’accompagna delicatamente fino terra,  lei in un bellissimo Body nero e calze a rete.

Spariscono le “ Vele “  con un movimento sincrono alla musica, cambia la scenografia, giochi di luce ed eccola di nuovo sul palco questa volta con uno splendido abito rosso con un ampia scollatura che mette in risalto tutta la sua femminilità . Inizia così il susseguirsi di canzoni del nuovo album ma anche qualcuna delle sue storiche e più famose ed anche 5 cambi d’abito tutti bellissimi, nello stile e sobrietà della cantante  ma mai  senza un pizzico di malizia e sensualità. Così come 5 sono i musicisti che l’accompagnano in questo  Domino Tour, compaiono finalmente , posizionati dentro questi grandi cubi che, con tendine bianche automatizzate, creano varie scenografie abbinate ad ogni pezzo che Malika canta.

Applausi dal pubblico napoletano che numeroso ha partecipato a questo concerto ed al quale Malika Ayane, come da programma ha concesso anche il  bis  cantando  “Adesso e qui “ e “ Senza fare sul serio “ .

 

Scaletta del concerto

 

Nodi

Stracciabudella

Questioni di forma

Cose che ho capito di me

Non usciamo

Blue bird

Quanto dura un’ora

Nobody Knows

Come Foglie

Per Abitudine

Ricomincio da qui

Ansia da felicità

Sogni tra i capelli

Vestito da domenica

Shine

Feeling better

Tempesta

Tre cose

– – –  bis – – –

Adesso e qui

Senza fare sul serio

Print Friendly, PDF & Email