Il cambio di stagione, e alcune stagioni in particolare, possono danneggiare i capelli e indebolirne i fusti. Questo accade ad esempio in estate, quando il sole interviene seccando i capelli e facendogli perdere lucentezza. Ma la medesima cosa accade in autunno e in inverno: due stagioni che possono potenzialmente arrecare danni molto seri alla chioma. Le cause, in questi casi, sono dovute al vento e al freddo. E il capello, prima indebolito dai raggi UV e dal gelo, poi tende a spezzarsi o a cadere. Il che diviene fonte di non pochi problemi estetici e psicologici. Nonostante il ciclo delle stagioni sia impossibile da fermare, con una corretta alimentazione è comunque possibile vantare capelli sempre sani.

Gli elementi indispensabili per la salute del capello

In natura esistono alcuni elementi nutrizionali la cui presenza si dimostra indispensabile per la salute del capello. Si parla di componenti molto importanti come ad esempio la vitamina B, ma anche le proteine, gli aminoacidi e gli antiossidanti. Questi nutrimenti, assorbiti dai capelli tramite il flusso sanguigno e i bulbi piliferi, garantiscono ai fusti una salute di ferro. Cosa che li mette al riparo anche dall’intervento degli agenti atmosferici. Arricchire l’organismo con questi elementi è possibile, assumendo ad esempio le verdure e la frutta, così come il pesce, i legumi e la carne. Eppure non è sempre semplice assumere tutte le vitamine di cui abbiamo bisogno mangiando, è in questi casi che entrano in gioco gli integratori alimentari. In commercio inoltre esistono degli integratori di vitamine e minerali specifici per i capelli come ad esempio questi: si tratta di prodotti studiati appositamente per sopperire alle carenze di quei nutrienti che sono essenziali per il loro benessere.

Quali alimenti consumare per nutrire la chioma?

Gli elementi elencati in precedenza possono essere assunti tramite un’alimentazione ricca di cibi particolari. Già detto della frutta e della verdura, quali di questi alimenti – nello specifico – contengono le quantità più elevate di nutrimenti? I broccoli e gli spinaci sono molto utili per integrare grandi quantità di ferro nel sangue: e lo stesso discorso vale per i legumi e per altri cibi come la quinoa. Le proteine animali abbondano invece nella carne, mentre gli acidi grassi Omega 3 nel pesce azzurro. Gli agrumi sono ovviamente la soluzione migliore per le vitamine.

Alimenti e impacchi per i capelli

Esistono degli alimenti che si dimostrano molto efficaci anche se usati tramite applicazioni topiche: dunque convertendoli in ingredienti per gli impacchi per i capelli. Alcuni esempi di questa regola vedono protagonisti lo yogurt e le uova: entrambi utilizzabili per creare delle vere e proprie maschere nutrienti. Altri alimenti che consentono questo utilizzo sono la banana e l’olio di oliva: una combinazione eccellente per rinforzare i capelli secchi e sfibrati. Capelli secchi che possono essere nutriti anche grazie al burro di karité e al cocco. La lista, comunque, non è finita: l’avocado è un frutto che può essere unito alle maschere a base di argilla. Quest’ultimo se usato come maschera offre diversi benefici, non solo ai capelli ma anche alla pelle.

Print Friendly, PDF & Email