Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
3 1 Voto
Vota Articolo

“L’Epifania tutte le feste porta via” – quante volte lo avrete detto o sentito dire? L’Epifania è un giorno, anzi una notte davvero speciale. E’ una notte di sentimenti contrastanti; se da un lato, infatti, c’è la gioia per l’arrivo dei regali da parte della vecchina che viaggia a bordo di una scopa, dall’altro c’è una mesta presa di coscienza: le festività, purtroppo, sono terminate e tocca ritornare ciascuno ai propri impegni.

Epifania, tradizioni e leggende

L’Epifania è una ricorrenza che unisce religione e tradizioni popolari. A Napoli (e non solo a Napoli) è il momento in cui i Re Magi del presepe giungono dinanzi alla capanna (o grotta).

Leggi anche: Realizzare il Presepe, un momento speciale da vivere in famiglia

Oro (simbolo di regalità), incenso (simbolo di divinità) e mirra (simbolo di umanità) da un lato e cioccolato, caramelle e carbone dall’altro. Ai Re Magi si affianca la Befana. Religione e tradizione popolare che in una leggenda che forse non tutti conoscono, si intrecciano.

Secondo la leggenda i Re Magi dovendo raggiungere alla capanna, chiesero indicazioni ad una vecchina incontrata lungo la strada. Essi rivelarono alla vecchina che stavano andando ad omaggiare il Cristo Re, il Salvatore, e la invitarono a seguirli, ma la vecchina non volle andare.  Tornata a casa, però, si pentì di non averli seguiti; così prese un cesto e lo riempì di leccornie andando in cerca di Gesù Bambino. Bussò di porta in porta, ma non riuscì a trovarlo. Ad ogni bambino lasciò una delle dolcezze contenute nel suo cesto e da allora, per farsi perdonare da Gesù continua a distribuire dolcezze ogni anno nel giorno del 6 Gennaio.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
3 1 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    OK No thanks