Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Il Giro d’Italia: come seguirlo da oggi sino al 2 Giugno

Inizia oggi la 102sima edizione del Giro d’Italia, una delle tre grandi corse a tappe di ciclismo, insieme al Tour de France e alla Vuelta di Spagna.

Il Giro partirà oggi pomeriggio da Bologna e terminerà il 2 giugno con l’arrivo nell’Arena di Verona.

21 tappe,  più di 3.500 chilometri, 176 corridori, 8 per ognuna delle 22 squadre.

Il Giro d’Italia inizierà con una breve tappa a cronometro, utile per entrare nel clima della corsa.

Nella prima settimana il Giro andrà verso sud seguendo la costa tirrenica – poi si sposterà sul versante adriatico risalendo da San Giovanni Rotondo con due arrivi a L’Aquila e a Pesaro.

Il Giro d’Italia sarà trasmesso da Rai ed Eurosport

Il Giro d’Italia 2019 sarà trasmesso in diretta da Rai ed Eurosport.

La programmazione giornaliera in chiaro della Rai inizierà alle 12.15 su Rai Sport con Villaggio di partenza. 

Dalle 13.15 inizierà la diretta della tappa giornaliera, che dalle 14.30 di trasferisce su Rai 2.

Al termine delle corse andrà in onda Processo alla Tappa. 

La programmazione continuerà ogni giorno alle 20.00 con TGiro, su Rai Sport, e con Giro notte, un riassunto di circa 60 minuti dell’ultima tappa che inizierà poco dopo la mezzanotte sempre su Rai Sport.

Tutta la copertura Rai del Giro d’Italia si potrà vedere in diretta da pc, tablet e smartphone dall’applicazione o dal sito Rai Play.

Eurosport trasmetterà le tappe in diretta dalle 13.15 su Eurosport 1. Per gli abbonati alla piattaforma online del canale, sarà possibile seguire le tappe anche in streaming da pc, tablet e smartphone.

Pronostici

È piuttosto difficile fare previsioni –  176 corridori, 22 squadre diverse e più di 3,500 chilometri sono numeri importanti e gli imprevisti sono nascosti dietro l’angolo.

Diciamo che tra i favoriti ci sono sicuramente Vincenzo Nibali e l’olandese Tom Dumoulin. Daranno filo da torcere anche Simon Yates, Primoz Roglic e Miguel Angel Lopez.

Una curiosità: Se Vincenzo Nibali dovesse vincere sarebbe il più anziano vincitore nella storia del Giro.

 

Il Trofeo senza fine

Il vincitore del Giro d’Italia, oltre all’ultima Maglia Rosa, porterà a casa anche il Trofeo Senza Fine, un trofeo a forma di spirale che ad ogni edizione viene allungato, con l’aggiunta del nome dell’ultimo vincitore.

(Fonte foto: Facebook pagina Giro d’Italia)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi