Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Nel Gruppo C, la caccia per un posto al sole tra Ucraina, Polonia e Irlanda del Nord è aperta

 

Dietro ai campioni del mondo, nel Gruppo C, la lotta per un posto, o due, al sole è aperta. A dare battaglia sono chiamati le nazionali dell’Ucraina, Polonia e Irlanda del Nord. Scopriamo le loro possibilità cominciando dall’ultima arrivata l’Irlanda del Nord.

Irlanda del Nord

Alla sua prima apparizione in una fase finale dell’europeo, la squadra guidata dal 46enne Michael O’Neill, che ha debuttato con una vittoria 2-1 proprio nella fase di qualificazione in Ungheria, ha raggiunta questa fase finale come prima del suo girone (quello F) a spese di Romania e Ungheria grazie a 6 vittorie, 3 pareggi e un sola sconfitta.

Nonostante sia considerata come la squadra meno blasonata del Girone C, l’esercito bianco-verde scenderà in campo per dare l’anima e perché no tentare di cogliere qualche bella sorpresa che nessuno al momento Shevchenko prevede.

 

Si comincia con la Polonia per passare all’Ucraina e finire con la proibitiva Germania. Sono proprio queste prime due partite contro polacchi e ucraini che i nord irlandesi tenteranno di cogliere qualche sorpresa e magari sperare in una miracolosa qualificazione agli ottavi che, per questa squadra, equivale ad una finale.

I ‘Green & White Army’ spera molto nella vena realizzativa dell’attaccante Kyle Lafferty che, con i suoi 7 reti nelle qualificazioni, ha contribuito a questa storica partecipazione. Con lui, con molta probabilità, ci saranno i portieri McGovern (Hamilton) e Carroll (Notts County) che si giocano una maglia da titolare mentre Mannus (St. Johnstone), Carson  (Hartlepool) e il veterano 44enne Taylor sperano in una chiamata da terzo portiere. In difesa sperano in una chiamata Evans e McAuley del West Brom come Baird del Derby e Hughes che milita nel campionato australiano nelle file del Melbourne City. Con loro un posto sperano di averlo McLaughlin (Fleetwood), Cathcart (Watford), McGivern (Port Vale) e McNair (Man. Utd). A centrocampo una maglia da titolare ci sarà per Norwood (Reading) come per Davis (Southampton) e Brunt (West Brom), Ward (Nott. Forest), Magennis (Kilmarnock), Ferguson (Millwall) e Evans (Blackburn). Sperano pure Reeves (MK Dons) e Clingan (Kilmarnock). In attacco, al già citato Lafferty, ci sarà una maglia per McGinn (Aberdeen) mentre McKay (Dundee Utd.) e Boyce (Ross County) sperano che non cadono nel dimenticatoio.

 

12/06/2016 – Allianz Riviera – Nizza – Polonia v Irlanda del Nord

16/06/2016 – Stade de Lyon – Lione – Ucraina v Irlanda del Nord

21/06/2016 – Parc des Princes – Parigi – Irlanda del Nord v Germania

Ucraina

L’Ucraina sarà presente, ad una fase finale, per la seconda volta ma questa è la sua prima qualificazione visto che nel 2012 è stata ammessa di diritto quale una delle due paesi organizzatrici.

Per giungere a Francia 2016 i ‘giallo-blu’ hanno dovuto passare attraverso lo spareggio contro la Slovenia, vincendo in casa per 2-0 e pareggiando fuoricasa 1-1 dopo che, nel Gruppo C, gli ucraini arrivavano terzi alle spalle di Spagna e Slovacchia.

A guidare l’Ucraina c’è il 67enne Mykhallo Fomenko, al quale la Federazione da poco ha affiancato l’icona del calcio ucraino Andry Shevchenko come assistente.

 

 

Inserita con Germania, Irlanda del Nord e Polonia, le possibilità di qualificazione agli ottavi risiedano tutte nei match con Irlanda del Nord e Polonia rispettivamente dopo il debutto sulla carta proibitivo contro i campioni del mondo della Germania.

Per centrare l’obbiettivo l’Ucraina farà affidamento sui blocco dello Shakhtar Donetsk che comprende il portiere Andriy Pyatov i difensori Shevchuk, Rahitskly e Kucher e i centrocampisti  Sydorchuk, Stepanenko e Garmash e quello della Dinamo Kiev che si basa sui difensori Khacheridi e Morozyuk, il centrocampista Rybalka e il capocannoniere delle qualificazioni l’attaccante Yarmolenko e il suo compagno Kravets. Con loro troveranno posto nella rosa il difensore Fedetskly dello Dnipro, i centrocampisti Tymoshchuk del Kairat, Rotan dello Dnipro e quel Konoplyanka del Siviglia sicuramente il volto più noto in Europa; in attacco ci sarà il duo del Dnipro ovvero Seleznyov e Zozulya.

 

12/06/2016 – Grand Stade Lille Métropole – Lille – Germania v Ucraina

16/06/2016 – Stade de Lyon – Lione – Ucraina v Irlanda del Nord

21/06/2016 – Stade Vélodrome – Marsiglia – Ucraina v Polonia

Polonia

Ed infine la Polonia, alla sua quarta apparizione nella fase finale dopo l’ottavo disputato nella prima edizione del 1960 e la fase a gironi del 2008 e quella in casa del 2012.

Per arrivare in Francia la nazionale, guidata dal 58enne Adam Nawalka, è arrivata seconda ad un solo punto di differenza della Germania campione del mondo nel Girone D, la stessa Germania che i polacchi ritroveranno di fronte il 16 giugno per la seconda uscita del Gruppo C.

 

L’obbiettivo primario per questa nazionale sicuramente è la qualificazione agli ottavi che molto probabilmente la giocherà nello spareggio nell’ultima partita del girone con l’Ucraina. Tutto dipende dai punti che polacchi e ucraini riusciranno a mettere in cassaforte prima dello scontro finale anche se, sulla carta, gli uomini di Nawalka sembrano una spanna sopra le altre due ‘outsiders’ del gruppo.

Per centrare questo obbiettivo i ‘bialo-czerwoni’ (bianco-rossi) pongono tutta le loro fortune nei gol del capitano Robert Lewandowski il bomber del Bayern Monaco, uno che in carriera a segnato gol a decine. Con lui il CT Nawalka si affiderà molto probabilmente agli esperti portieri Fabiański dello Swansea e Szczęsny della Roma, i difensori Jodłowiec Pazdan e Jędrzejczyk del Legia, Szukala dell’Osmanlıspor in Turchia, Wawrzyniak del Lechia, Piszczek del Borussia Dortmund, Olkowski del Colonia e il granata Glik.

In mezzo al campo i polacchi si affideranno a Rybus che gioca in Russia nelle file del Terek, Mączyński del Wisla, Krychowiak del Siviglia, Grosicki che gioca in Francia nelle file del Rennes, il viola dal nome impronunciabile Błaszczykowski, Peszko e Mila del Lechia.  Con la casella numero 9 già occupata dal super-bomber Lewandowski, sperano di trovare spazio in attacco con lui Milik che gioca in Olanda con la casacca dei lancieri e Sobota del St Pauli.

 

12/06/2016 – Allianz Riviera – Nizza – Polonia v Irlanda del Nord

16/06/2016 – Stade de France – Saint-Denis – Germania v Polonia

21/06/2016 – Stade Vélodrome – Marsiglia – Ucraina v Polonia

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi