Fabio Quagliarella: la dolce storia del bomber stabiese [VIDEO]

PUBBLICITA

Fabio Quagliarella è tuttora uno degli attaccanti più prolifici della Serie A. Oggi andremo ad analizzare la carriera condita da tanti gol.

Fabio Quagliarella nasce a Castellammare di Stabia il 31/01/1983 e sin da bambino coltiva la sua passione più grande, quella del calcio. Fabio si allena già dall’età di soli sette anni presso la scuola calcio del suo quartiere d’origine (Annunziatella, ndr). Dopo qualche anno arriva una delle occasioni più grandi della sua giovane carriera: il Torino bussa alla porta ed il giovane Fabio si accasa alla società granata nella stagione 1993-1994 ben figurando nelle giovanili dei “piemontesi” per ben sei stagioni consecutive. Nel 1999 la punta stabiese viene promossa in prima squadra dove la concorrenza è davvero agguerrita. L’esordio non tarda ad arrivare complici le qualità del calciatore: Fabio Quagliarella fa il suo esordio contro il Piacenza nella sfida vinta per 2-1 dal “suo” Torino.

Quagliarella visto lo scarso impiego, viene ceduto in prestito in Serie C2 alla Florentia Viola con cui disputa alcune partite segnando solo un gol. Il Torino non entusiasta delle prestazioni del giovanissimo attaccante, decide di mandarlo (sempre con la formula del prestito) al Chieti con cui gioca e segna molto: 43 presenze/19 gol, un bottino niente male per un calciatore che ha voglia di far bene e di “esplodere” il prima possibile.

Il “Toro” decide di dare un’ultima opportunità al ragazzo nativo di Castellammare di Stabia facendogli disputare un’intera stagione in serie cadetta. Il Torino ottiene la promozione in Serie A dove si trovano tutte le big del calcio italiano, ma qualcosa non fila per il verso giusto, infatti, poco dopo una notizia sconvolge il popolo di fede granata: la società è fallita!

Fabio Quagliarella si ritrova nella lista dei calciatori svincolati, ma trova una sistemazione ad Ascoli dove disputa l’intera stagione 2005-2006 in Serie A siglando tre reti tra cui troviamo il suo primo gol siglato in massima serie in un Ascoli Vs Treviso 1-0.

 

Il 7 luglio 2006 Quagliarella approda in Liguria, a Genova/sponda blucerchiata alla corte di Walter Novellino. Incomincia il campionato e Fabio si ritrova tra le riserve della Sampdoria, ma ad ottobre 2006 arriva la svolta della sua carriera: l’attaccante Flachi viene squalificato, causa scommesse e Fabio può esordire in maglia blucerchiata con cui fa registrare numeri niente male (35 presenze, 13 gol).

Nell’estate 2007, l’Udinese si assicura le prestazioni dell’attaccante per poco più di sette milioni di euro. In Friuli Venezia-Giulia Fabio Quagliarella gioca in coppia con l’esperto attaccante napoletano d’origine Antonio “Totò” Di Natale e timbra il tabellino per ben 13 volte.

Con l’Udinese nella stagione 2008-2009 gioca anche in Coppa Uefa e si classifica al terzo posto in classifica cannonieri con otto reti segnate, mentre in campionato ne fa tredici portando a 21 gol messe a segno in un’intera stagione.

Nel 2009-2010 Quagliarella torna in Campania, precisamente a Napoli (a pochi passi dalla sua città natale): in 34 presenze fa 11 gol e a fine stagione decide di lasciare la città partenopea accasandosi a Torino sponda “juventina” tra i malumori della piazza napoletana.

Da ricordare soprattutto la convocazione in Nazionale ai Mondiali di Calcio del 2010 in Sudafrica.

La punta centrale, diventa il “salvatore della patria” dei tifosi bianconeri con cui conquista pure alcuni scudetti grazie anche ai suoi 23 gol in 84 presenze.

Nell’estate del 2014, Fabio torna alle origini: ritorna al Torino. Nella stagione 2014-2015 segna 13 gol per la gioia dei suoi. In quest’inizio di campionato, Fabio Quagliarella ha incominciato nel migliore dei modi: 4 gol in 11 presenze.

Invitiamo tutti i nostri lettori a visualizzare il filmato sottostante in cui sono compresi la maggior parte dei gol più belli messi a segno da Fabio Quagliarella.

Fabio Quagliarella: to be continued…

Fonte foto: Facebook

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Al liceo Severi di Castellammare di Stabia la consegna di sette borse di studio

Appuntamento il 16 aprile alle ore 10;30 presso l'auditorium del liceo Severi di Castellammare di Stabia

Sicurezza dei dispositivi IoT (Internet of things)

Nell'epoca attuale, caratterizzata da un'accelerazione senza precedenti nel campo dell'innovazione tecnologica, il concetto di Internet delle cose (IoT) ha assunto un'importanza cruciale

Guida alla creazione di password sicure

La creazione di password sicure: il fondamento della protezione digitale

Virtus Francavilla-Juve Stabia, biglietti in vendita

Virtus Francavilla - Juve Stabia le info utili per i fans gialloblu il comunicato ufficiale Si comunica che a partire da questo momento e fino...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA