Intervista multipla: la Premier League vista da Magazine Pragma

PUBBLICITA

Intervista multipla nella redazione di Magazine Pragma. Gli esperti sulla Premier League raccontano il massimo campionato Inglese con riferimenti alla Premier di adesso con un bellissimo salto nel passato. Lo abbiamo chiesto a Gianluca Apicella, Vincenzo Raglione, Angelo Tuttobene, Paride Coti e gran finale con il Direttore della testata Nicola D’Auria.

Ecco le domande che abbiamo posto ai giornalisti:
1- Chi vedi favorita per il titolo?

2- Chi pensi che possa vincere la FA Cup?

3- Oltre al Leicester, chi credi abbia sorpreso maggiormente fino ad ora? E chi sta deludendo ?

4- Quale calciatore sta ribaltando le tue aspettative?

5- Vardy, Aguero, Lukaku e molti altri. Chi sarà il capocannoniere?

6- Qual è la partita di campionato che ti ha appassionato di più nella storia?

7- Quale calciatore del campionato d’oltremanica è il tuo preferito di tutti i tempi?

8- Quale allenatore ha svolto il miglior lavoro in questa stagione, e quale manager ricordi con più piacere?

9- Stila una Starting-11 dei giocatori di sempre di Premier League.

10- Quale squadra ritieni che sia stata storicamente la più forte in Premier League?

Loro ci hanno risposto così:

Gianluca Apicella

1) La lotta sarà tra Arsenal e City. Ma il vecchio cuore sportivo mi dice Leicester.

2) Per la serie..non c’è due senza tre…Arsenal.

3) Rivelazione per me è lo Stoke di Mark Hughes. I potters giocano un grande calcio. Delusioni ovviamente il Manchester United ma anche l’Everton. Penso che Martinez abbia finito un ciclo anche se onestamente è stato bello solo il primo anno del manager spagnolo. Occhio pure al West Ham di Bilic.

4) Per tornare a noi io dico Bojan ed Arnautovic. In Italia sono andati via come flop ma qui in Ingilterra stanno giocando benissimo. Stesso discorso per Odion Ighalo del Watford. Ex Udinese e signor nessuno per l’Italia.

5) Vardy. Faccio il tifo per lui.

6) Più che campionato, FA Cup. Liverpool-West Ham del 2006, la finale. Un 3-3 pazzesco con un super Gerrard. Poi Everton- Tottenham 2-1 di qualche anno fa con goal di Jelavic nel recupero. È stata la mia prima volta al Goodison Park.

7) George Best. Una leggenda metropolitana. Anche Cantona nella storia recente. Oppure Duncan Ferguson. Difficile come risposta. Però Best è un gradino sopra tutti.

8) Ranieri anche se non sono un suo grandissimo fan. Nella storia Brian Clough. La Leggenda!

9) Questa è la domanda più difficile. Peter Schmeichel, Gary Cahill, Jaap Stam, Marcel Desailly, Bobby Moore, Roy Keane, George Best, Ryan Giggs, Dave Mackay del Derby degli anni 70 . Un giocatore che ha coperto vari ruoli in carriera. Poi Cantona, Ferguson e Alan Shearer. Ma onestamente la lista è lunga . Perchè mancano giocatori come Keegan, Ginola, Denis Law, Bobby Charton, Duncan Edward, Henry ecc. ecc.. Mi avvalgo della facoltà di non rispondere.

10) Per cultura calcistica e titoli il Liverpool e lo United. Per miracoli il Nottingham Forest ed il Derby di Clough e l’Everton degli anni 80 allenato da Howard Kendall.

Vincenzo Raglione

1) La squadra che vedo favorita per il titolo è il Man. City, che nonostante le difficoltà trovate ha una rosa molto più competitiva rispetto alle altre. L’unica che può contrastarli è l’Arsenal.

2) Anche per la FA Cup vedo favoriti i Citizens, ma in quella competizione mai dire mai…

3) La sorpresa per me è il Watford. Squadra solida e con una società alle spalle…anche se il mercato invernale (soprattutto l’ultimo giorno) mi ha lasciato un po’ perplesso. Delusione? Dico Newcastle.

4) Il giocatore che più mi sta sorprendendo è Alli. Non me lo sarei mai aspettato così forte. Bravo Pochettino a puntarci.

5) Qui sia il cuore che la testa mi dicono Lukaku. È quello che finora è stato più continuo ed è fondamentale per l’Everton a differenza degli altri. Aguero è troppo spesso infortunato mentre Vardy potrebbe risentirne qualora il Leicester calasse. Il rivale al ruolo di cannoniere a Lukaku secondo me potrebbe essere Kone.

6) La partita che più mi ha appassionato da quando seguo la Premier League è sicuramente Everton-Man. Utd 4-4 di qualche stagione fa…la bellezza del calcio (nonostante le difese….)

7) Per motivi di cuore dico Louis Saha (ex Man United e Everton). Al secondo posto poi c’è Howard. Non tutti conoscono la storia di questo portiere, ma consiglio a tutti di andare a leggerla…è veramente commovente e pensare a quello che riesce a fare tra i pali mi emoziona ogni qualvolta lo vedo in campo.

8) È indubbio che in questa stagione Ranieri sia sopra a tutti, però subito dietro di lui metto Sanches Flores e Hughes che stanno svolgendo un grande lavoro alla guida di Watford e Stoke.
Il manager che ricordo con più piacere è invece Ferguson. Nonostante non allenasse la mia squadra (l’Everton, n.d.r.) ogni volta che lo vedo in tribuna per seguire una partita mi vengono i brividi pensando a quando era in panchina.

9) Howard; Vidic, Terry, Stam; Giggs, Alan Smith (ex Leeds e Man. United) Lampard, Scholes; Rooney, Drogba, Saha
Panchina: Cech; Hibbert; Cahill; Henry.

10) Per la mia giovane età non è che ne ricordi molte di grandi squadre in Premier League. Quelle che mi sono rimaste più impresse sono l’Arsenal di Henry, il Man. United che vinse la Champions contro il Chelsea ed infine i Blues vincitori della coppa delle grandi orecchie con Di Matteo in panchina. Su quest’ultima mi criticherete, ma per me una squadra che cambia allenatore per le difficoltà incontrate e poi riesce a vincere una Champions in quel modo, con un gioco tutt’altro che spettacolare, ma con una grinta da far invidia ai giocatori di Rugby, è una grandissima squadra con uno spirito fenomenale.

Angelo Tuttobene

1) Come favorita vedo il Man. City, per il suo organico, ma in cuor mio spero che i proletari armati del Leicester (per via del cannoniere Vardy) abbiano la meglio.

2) Quest’anno l’FA Cup sarà del Man. Utd,

3) La squadra rivelazione per me è il Tottenham, se ne parla poco ma Pochettino sta facendo un ottimo lavoro. Sulla delusione voto Chelsea.

4) Sarà scontato ma per me Vardy è la vera rivelazione del campionato. Nessuno avrebbe scommesso un pound su di lui ad inizio campionato.

5) Vardy…bis

6) La partita che mi ha suscitato più emozioni è stata LiverpoolNewcastle della stagione ’96-’97, finita 4-3. I magpies, allenati dall’idolo della Kop, Sir Kevin Keegan, in vantaggio di tre reti ad Anfield, si fecero clamorosamente rimontare in una partita che è rimasta nella storia della Premier.

7) Ce ne sono diversi, da Ian Wright, ad Alan Shearer, passando per Fowler e Peter Schmeichel, ma su tutti spicca lui, the wizard, Matt Le Tissier. Solo gol da cineteca ed una vita spesa per la causa dei Saints.

 

8) Penso che la conferma di Koeman ai Saints stia creando un progetto per portare presto il Southampton in Europa. Mentre il manager che ricordo con piacere è la leggenda Brian Clough. Per me unico.

9) Schmeichel; Dixon, Sol Campbell, Colin Hendry, S. Pearce, McManaman, Platt, Giggs, Le Tissier, Shearer, Fowler.

10) Se parliamo di Premier League, come lo United nessuna, una spanna dietro l’Arsenal dei record. Per quanto riguarda la storia il Liverpool di Shankly prima e Paisley poi dominio incontrastato. Ma io adoro le favole ed il Nottingham è l’esempio che i sogni son desideri.

Paride Coti

1) Credo che questo possa essere l’anno tanto atteso dai tifosi dell’Arsenal, dato che si sono dimostrati una grande squadra nonostante qualche punto perso stupidamente. Escono ora da un periodo senza Sanchez, ma ora con El Niño Maravilla si riaprono le loro speranze. Come organico invece potrebbe accaparrarselo il Manchester City, che è in un buon momento ed ha una rosa piena zeppa di campioni. Per quanto riguarda i sognatori del Leicester restano qualche possibilità dopo il mercato di gennaio, dove sono riusciti ad ampliare leggermente l’organico. In fin dei conti, vedo l’Arsenal come favorita assoluta, anche se non è ancora emersa un’autentica dominatrice.

2) La FA Cup è una coppa magica e che può riservare grandi sorprese, come la finale dell’anno scorso con l’Aston Villa o la vittoria del Wigan qualche anno fa. L’Arsenal è solita vincere questa coppa, ma credo che sia difficile per loro fare doppietta tra Premier e Coppa, quindi mi sbilancio verso una squadra meno quotata, ma comunque in Premier League. Le squadre delle serie inferiori si sono dimostrate grandi lottatrici come sempre, ma quest’anno la Premier è molto competitiva e sarà una squadra di prima divisione ad aggiudicarsi la vittoria. Se dovessi sbilanciarmi premierei gli Spurs.

3) Fino a poche partite fa c’erano molte squadre materasso che stavano stupendo tutti, ma ora qualcuna di loro ha mollato. Nonostante la recente sconfitta con il Manchester United direi che su tutti, mettendo in relazione rosa e risultati, trionferebbe lo Stoke City. Sono cinici, e fanno vedere anche un bel gioco. Complimenti anche al Watford, che resta in tranquillità a metà classifica, così come il Crystal Palace che aveva un impressionante score in trasferta ad inizio stagione. Anche West Ham e Tottenham, pur con obbiettivi differenti, stanno raggiungendo importantissimi risultati in Premier League, e meritano una menzione.

4) Beh, anche se un po’ scontato, non posso non dire Vardy. È un grande attaccante, e se mantiene questo stato di forma può arrivare seriamente lontano. Payet è riuscito ad ambientarsi e confermarsi rapidamente, e vederlo giocare è una gioia per gli occhi. Barkley anche se un po’ alterno sta dimostrando di essere bravo, e lo stesso discorso si può fare per Bellerin. Tuttavia c’è un giocatore che a mio avviso potrebbe essere davvero il più sorprendente della stagione: parlo di Kantè, centrocampista del Leicester. È impressionante, ha una forza fisica incredibile e non perde molto in qualità. Secondo me, da solo, costituisce il 20-30% delle fortune delle Foxes.

5) Ormai sono rimasti in 3 a giocarsela, e sarà una sfida a suon di gol fino all’ultima giornata. Trionferà Aguero se riuscirà a gestire il suo fisico ed a non infortunarsi così spesso. Lukaku è un mostro, è diventato praticamente immarcabile, ma purtroppo l’Everton non sempre lo sostiene, seppur giochi un buon calcio. Per quanto riguarda Vardy anche questo deve essere trattato come un sogno, è bravo, ha carattere, personalità e le caratteristiche esatte per un attaccante. Mi chiedo se riuscirà a tenere alto il valore delle sue prestazioni!

6) Pur non essendo per niente tifoso dei Citizens, non posso non citare la vittoria in rimonta sul QPR che assegnò a loro il trionfo nella Premier League ai danni degli odiati cugini rossi. Fu una scarica di pura adrenalina, qualcosa di inscrivibile anche dal più bravo narratore di storie. Se parliamo di calcio inglese in generale, aggiungerei un Arsenal-Reading che vide trionfare i Gunners in quel turno di coppa rimontando da una situazione disperata, e vincendo 5-7. Vidi entrambi i match in diretta, che ricordi.

8) Su tutti, credo che il giocatore che ho preferito in assoluto sia stato Dennis Bergkamp. Era l’personificazione dell’eleganza, ed insieme ad Henry, Pires e Reyes formava qualcosa di incredibile. Senza scherzare, mi viene la pelle d’oca ogni volta veda il gol segnato contro il Newcastle nel 2002: ma come ha fatto?
Pur non essendo un particolare sostenitore dell’Arsenal, mi rendo conto di averli citati parecchie volte. Questo dimostra che sono sempre stati una grande squadra, e che anche al giorno d’oggi hanno molto da dire. Non posso lasciare fuori dalla lista Steven Gerrard, idolo d’infanzia e giocatore che imitavo sempre al campetto con gli amici!

8) Credo il miglior manager di questi ultimi anni sia Ferguson, mentre per quanto riguarda quest’anno direi Wenger o Pochettino. Il francese sta conducendo l’Arsenal sempre sulla stessa linea da moltissimi anni, e non è facile avere una simile costanza. L’argentino invece ha plasmato il suo Tottenham, e vederlo giocare è un piacere. Nomino anche Bilic sul podio, che contro le aspettative ha portato gli Hammers fino al sesto posto dimostrando grande conoscenza di calcio e modificando la formazione secondo le esigenze ed infortuni, pur mantenendo un gruppo sempre nella starting eleven. Storicamente Clough: su di lui non ho niente da dire, lui è il migliore di tutti.

9) Seaman; Moore, Desailly, Terry; Scholes, Gerrard, Best, Cantona, Bergkamp; Henry, Drogba. On the bench: Cech, Ferdinand, G. Neville, McGovern, Giggs, Di Canio e uno tra Suarez e il Torres di Liverpool.

10) Ancora una volta mi “tocca” citare l’Arsenal del 2003/04. Non a caso finirono il campionato imbattuti, erano una squadra da pelle d’oca. Anche il Manchester United degli anni 2005/09 fu magistrale, e cito anche i Reds nel periodo in cui le chiavi del centrocampo le avevano Gerrard, Xabi Alonso e Mascherano…hands down! Purtroppo la squadra per cui tifo (West Ham ndr) non può competere, ma del resto le 3 che ho citato sono proprio impressionanti.

Nicola D’Auria

1) Leicester. Ci sono anni magici. Anni bisestili. Ci sono gli anni dei Mondiali e degli Europei. Ci sono le belle favole a lieto fine. Non è da sottovalutare l’entusiasmo.

2) Sulla Coppa è impossibile fare un pronostico.

3) Delude sicuramente lo United. Dai Diavoli Rossi ti aspetti sempre il gran campionato. Sorprese eclatanti, oltre la squadra di Ranieri, non ne vedo. Ovviamente tra le delusioni dobbiamo citare il Chelsea.

4) Vardy, Aguero, Lukaku e molti altri.

5) Aguero e Lukaku su tutti. Ho un debole per l’argentino.

6) Ci sono talmente tante partite. Ogni anno in questo campionato succede sempre qualcosa di magico.

7) Shearer tra gli inglesi. La coppia tutta black Cole e Wright mi ha fatto godere. Cantona ed Henry, altra categoria.

8) Ovviamente Ranieri. Sta facendo cose incredibili. Ferguson è la storia della Premier League.

9) Top 11 ? Anche questa è un domandone. Mi avvalgo della facoltà di non rispondere.

10) Manchester United. I Diavoli hanno scritto pagine importanti nella storia di questo torneo.

PUBBLICITA
PUBBLICITA

Leggi anche

Violenza in ospedale a Torre del Greco

Torre del Greco, calci ad un operatore socio sanitario Un recente episodio di violenza si è verificato presso l'ospedale Maresca di Torre del Greco, dove...

Giornata mondiale della poesia, attendiamo i vostri versi

In occasione della Giornata Mondiale della Poesia, promossa dall'UNESCO e celebrata il 21 Marzo, Magazine Pragma dedicherà ampio spazio alla poesia nei giorni compresi tra il 14 ed il 21 Marzo. Ecco dove inviare i componimenti

San Giorgio a Cremano, furto in libreria, i ladri non hanno toccato i libri

In una libreria a San Giorgio a Cremano è avvenuto un furto con danni annessi, ma i ladri hanno lasciato i libri sugli scaffali. Pare che l'interesse dei ladri fosse il contenuto della cassa più che quello degli scaffali

WhatsApp introduce la funzione “Lucchetto Chat” per maggiore privacy

Nuova funzione lucchetto Chat di Whatsapp: ecco come funziona WhatsApp ha lanciato una nuova funzione di sicurezza chiamata "Lucchetto Chat", che consente agli utenti di...

Ultime Notizie

PUBBLICITA