Roma, le ultime di mercato. Di Andrea Ciprani.

In queste ultime ore si parla di una trattativa molto ben avviata della Roma per Caceres. Il giocatore arriverebbe a parametro zero e secondo alcune indiscrezioni starebbe per firmare un triennale da 2 milioni l’anno. L’incognita principale di questo colpo sarebbe rappresentata dalle condizioni fisiche dell’Uruguaiano, reduce da una rottura del tallone d’Achille lo scorso inverno. Inutile dire che, se fosse integro fisicamente, questo sarebbe senz’altro un colpo importante per la Roma : l’ormai ex Juventus infatti é un giocatore molto duttile, capace di giocare sia a destra che al centro e in caso di grande emergenza anche sulla fascia sinistra. Colpo, dunque, che andrebbe a rinforzare il reparto arretrato giallorosso, vero Tallone d’Achille di questa squadra. Infatti al centro la coperta è molto corta: al momento Manolas è l’unica certezza. Rudiger sarà fermo ancora a lungo. Zukanovic, qualora dovesse restare, rappresenterebbe al massimo una buona alternativa. A destra ci sarebbe il solo Florenzi. Maicon ha già salutato, Torosidis non rientra più nei piani e lo farà a breve. Dall’altro lato sembra essere definita la trattativa per l’arrivo di Mario Rui, uno dei migliori terzini della scorsa Serie A, che dovrebbe sostituire Digne e che sarebbe l’unico laterale basso mancino presente nella rosa. Emerson Palmieri potrebbe restare, tuttavia, nonostante il giovane brasiliano sia promettente, non lo reputo un alternativa troppo affidabile per una squadra impegnata su più fronti. Per essere competitiva questa squadra avrà bisogno almeno di un altro terzino capace di giocare su entrambe le fasce, oltre che di un centrale affidabile da buttare subito nella mischia, perché non dimentichiamoci che la Roma si giocherà già tantissimo tra poco più di un mese nel preliminare di Champions. Quel giorno non si potrà e non si dovrà arrivare con troppi terni al lotto. Ci si gioca troppo.

Print Friendly, PDF & Email