Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Sandro Pochesci , quando il lavoro paga, il tecnico Laziale, vola in Serie B con la Ternana:

Quando il lavoro paga, quando una favola diventa leggenda, Mister Pochesci, diventa una versione nostrana dello Special one,un allenatore carico e maniacale nella preparazione della partita. Il suo Fondi da neo promossa, mette le grandi del campionato con le spalle al muro e con un gioco senza paura, con cuore e grinta riesce ad arrivare al sogno Play off promozione. La favola di questo bravissimo allenatore continua e continua nella cadetteria, a Terni, dove siamo sicuri che l’allenatore Laziale regalera’ spettacolo con il cuore che appartiene agli special one, agli uomini vincenti.

Sul suo profilo facebook dichiara:

Sono partito dal basso, dalla prima categoria, dai cosiddetti “campi di pozzolana”, affrontando battaglie con interi paesi per via del mio grande difetto: quello di non voler mai perdere.
Adesso Ternana!
La sfida più dura, ma questa volta non sarò solo, al mio fianco a trascinare i ragazzi avrò quella tifoseria che ho sempre sognato e che ora è finalmente divenuta realtà!
Ringrazio la grande famiglia dell’Unicusano per la stima e le belle parole spese su di me e per i grandi risultati inaspettatamente raggiunti insieme in Lega Pro!

Con la grinta e la passione di sempre per questo sport

Articolo del 21 marzo 2017, la nostra redazione, dedicava un focus al Bravissimo allenatore e siamo stati profetici perche’ la nostra profezia si e’ avverata, il Mister vola in Serie B:

Il  Fondi gioca un calcio molto bello e sicuramente il merito è anche di Mister Pochesci . Uomo dinamico, un allenatore molto pragmatico, vulcanico e persona che vive la partita in una maniera molto intensa. Il Mister è anche un allenatore molto importante dal punto di vista mediatico infatti chi non ricorda lo sfogo dopo la partita Fondi vs Juve Stabia?

” Era la Juve Stabia. .Non la Juventus “..Per una espulsione che ha condiziono’ in maniera netta quella partita. Oppure anche la polemica a distanza con Gaetano Auteri e la storia delle “martellate e delle trapanate.”

Detto questo il suo Fondi si è preso l’etichetta di Matricola terribile ed i Laziali si sono fatte rispettare contro le big del campionato. I play off restano un sogno a portata di mano e chissà se le gesta del Fondi sono arrivate anche alle top team della lega pro oppure a qualche team di serie B. La cosa non ci stupirebbe se nella prossima stagione questo bravissimo allenatore sedesse in Cadetteria, magari proprio con il suo Fondi perché nel gioco del calcio niente è mai scritto.

Credit foto: Facebook

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi