Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Queste le parole del mister Giulio Russo al termine della gara di Coppa Italia disputata al “Gallucci” di Solofra.

COPPA PER DARE MINUTAGGIO A TUTTA LA ROSA “Le idee non cambiano perché lavoriamo per produrre un certo tipo di gioco. Logicamente quando scendi in campo con 7 under diventa tutto più complicato, a maggior ragione andando subito sotto sugli sviluppi di una palla inattiva. Gare simili mi servono per capire il livello di condizione dei ragazzi che finora han raccolto minor minutaggio, nonché valutare l’evoluzione di alcuni calciatori reduci da infortunio. I ragazzi hanno combattuto, e pur avendo commesso qualche distrazione di troppo, siamo stati puniti soltanto su calcio da fermo, quindi da un eurogol di Balzano e beffati da un’autorete nel finale. Perciò nel complesso errori macroscopici non ne sono stati fatti. Troveremo diversi altri campi sterrati in questa stagione, dove sappiamo di essere costretti a una tipologia di gioco non nelle nostre corde: giocate lunghe e lotta sulle seconde palle. Dovremo perciò essere bravi ed abili ad adattarci rapidamente per far risultato”

ARCHIVIATA LA COPPA, AGROPOLI ALL’ORIZZONTE. “La Coppa è una competizione a cui teniamo molto, tuttavia abbiamo una squadra formata da pochi over e tantissimi giovani considerando anche quelli della Juniores. Ho preferito perciò far riposare molti “big” perché domenica mi aspetta una gara difficilissima ad Agropoli contro la più seria candidata alla vittoria del campionato. Ero consapevole del rischio che potevo correre, ma avevo assoluta necessità di dare minutaggio a tutti e verificare su quali ragazzi posso contare quando la stagione inizierà ad entrare nel vivo”.

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    Ok No thanks