Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Trapani, che ti succede? Svegliati da questo incubo

Trapani, che ti succede? Svegliati da questo incubo

“Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovati per una selva oscura”. Una frase che conosciamo tutti bene e che conosce il Trapani. La squadra granata, dopo la retrocessione avvenuta in quel di Brescia, non riesce ad uscire da questo limbo, dopo quattro anni in un campionato così difficile come la B. Un dolore troppo grande per società e tifosi che, nei prossimi giorni, avranno notizie sull’iscrizione. L’imperativo è ripartire da zero, con nuove prospettive e con la voglia di rimettersi in gioco.

ISCRIZIONE VICINA?

Il regolamento della Lega Pro prevede che ogni squadra deve iscriversi entro il 30 di Giugno. Il Presidente del Trapani Vittorio Morace, ha dato ordine al segretario di procedere all’iscrizione della società. Una città in subbuglio che attende risposte nel breve tempo possibile, ma le vicende giudiziare che ruotano intorno alla famiglia Morace non aiutano.

CHI VIENE E CHI VA

Finiti gli intrighi dell’iscrizione, la società dovrà fare fronte a numerosi prestiti e alla situazione allenatore. Partiamo da quest’ultimo argomento. L’allenatore Alessandro Calori, non ha sciolto ancora la riserva per una sua permanenza in quel di Trapani e aspetta di incontrare il presidente Morace per risolvere il suo futuro. Sull’allenatore si registrano timidi interessi di alcune squadre di B. Per quanto riguarda la situazione giocatori, gli unici certi che andranno via sono:

Colombatto (fine prestito, ritornerà al Cagliari).

Casasola (fine prestito, ritornerà alla Roma).

Citro (interesse di Avellino e Carpi).

Pigliacelli (fine prestito, ritornerà al Pescara).

Curiale (scadenza di contratto).

Gli altri non hanno ancora sciolto le riserve, perché attendono segnali dalla società e di un futuro incerto e tortuoso.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi