Pescocostanzo, gioiello d’Abruzzo

Gioiello barocco e rinascimentale

Borgo immerso tra gli alti pascoli della Maiella e dell’Alto Sangro, Pescocostanzo fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia.

Il centro del borgo è un concentrato di monumenti rinascimentali, barocchi e neoclassici perfettamente conservati. A questi gioielli si aggiungono  quelli dell’architettura popolare, ovvero le case con “vignale”( le gradinate ed il pianerottolo esterno, da cui si accede all’abitazione ).

Pescocostanzo

 

Pescocostanzo è, per eccellenza, il borgo dell’artigianato: sono ancora attive la lavorazione del merletto a tombolo, quella della filigrana, del ferro e anche del legno.

Le donne di Pescocostanzo lavorano in genere per conto terzi, ma qualcuna ancora vende direttamente a casa i suoi preziosi merletti realizzati al tombolo.

Pescocostanzo

Dove soggiornare

http:// Booking.com

Pescocostanzo, stazione sciistica per tutti

La stazione di Vallefura sorge a due passi dal paese di Pescocostanzo.Le piste da sci sono larghe e con pendenze variabili, ideali per principianti, famiglie e bambini, ma non mancano tratti panoramici e sezioni ripide e veloci per i più esperti.

Il punto più alto della stazione, a quota 1730mt, offre un panorama mozzafiato a 360°.

Pescocostanzo

Il Bosco Sacro

Se il borgo è bello e la stazione sciistica pure, il Bosco di Sant’Antonio è strepitoso.Ideale per escursioni, passeggiate a cavallo o semplicemente per trascorrere una giornata a stretto contatto con la natura.

Faggi plurisecolari dal tronco monumentale a forma di candelabro, formano una straordinaria trama di luci e ombre.

Pescocostanzo

Il bosco ospita al suo interno un’area pic-nic. Esiste la possibilità di seguire diversi itinerari escursionisti, tra cui il Sentiero Didattico n. 10, adatto a tutti, anche ai bambini. Con circuito ad anello, il sentiero parte dall’area di sosta, vicino al Villaggio di Sant’Antonio, attraversa la foresta, giunge all’Eremo di Sant’Antonio, per poi risalire con lieve pendenza all’interno del bosco e tornare all’area pic-nic.

Senza alcuna difficoltà particolare, il sentiero permette a tutti di godere della bellezza di un bosco pluricentenario, caratterizzato dalla presenza di alberi colossali, veri e propri monumenti naturali.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Juve Stabia un meritato riconoscimento per Mister Pagliuca

  Juve Stabia il Comune di Cecina ha premiato l'allenatore della Juve Stabia come riportano i canali ufficiali: Commissario Straordinario del Comune di Cecina ha ricevuto...

Scafati, presentato il libro di Aldo Falanga “‘A Maronn t’accumpagn”

A Maronn t'accumpagna di Aldo Falanga, un'analisi approfondita della figura di Maria, madre di Gesù, e del suo impatto sulla nostra vita e cultura.

Addio a Jerry West, l’uomo dietro il logo dell’NBA

Il mondo del basket è in lutto per la scomparsa di Jerry West, uno dei più grandi giocatori nella storia della NBA e simbolo...

Torre Annunziata, neutralizzata banda di pusher

I carabinieri di Torre Annunziata hanno smantellato una banda di spacciatori, eseguendo cinque arresti su mandato del gip di Napoli, su richiesta della Direzione...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA