Triflisco-Cusato Mitri, 100 km in bici fuori città (video)

Il ciclista della domenica è spesso un vero appassionato che si sacrifica svegliandosi presto, per partire in bici da solo o con gli amici.

I sacrifici continuano, nutriti da una sana passione sportiva, con l’acquisto di bici e abbigliamento tecnico, accessori elettronici costosi (navigatore Garmin, misuratore di potenza, sensori velocità e cadenza, fascia cardio, car radar, per citare i più popolari), fino alla depilazione delle gambe in nome dell’aerodinamica.

Non così per me. Sono partito alle h 11.45, complice un cielo coperto, con attrezzature comprate usate, valide ma non blasonate.

Triflisco, vicino Capua, è famosa tra ciclisti e podisti per le sue strade poco trafficate, in campagna, ed anche ricche di memorie storiche (il Ponte di Annibale) e luoghi di bellezza naturale. Da lì mi sono portato a Caiazzo, con una salita lunga prima di entrare in paese, poi Ruviano, Amorosi, in un passaggio dalla provincia di Caserta a quella di Benevento.
Un ponte mi ha fatto passare sul Volturno, qui pulito.

Piccola doppia sosta bar, la seconda a Cerreto Sannita, per poi raggiungere Cusano Mutri, borgo medievale e riferimento per la sagra dei funghi. Da Cusano è passato anche il giro d’Italia, e sono rimaste scritte che commemorano ancora Pantani.

Da qui verso le montagne del Matese, ho incrociato una coppi di Aironi Cinerini sul greto di un torrente lato strada, ma sono volati via prima di poterli inquadrare bene.

Poi il navigatore mi ha suggerito strade sempre più strette e ripide, fino a portarmi su una pietraia. Illudendomi che finisse, ho spinto la bici in salita per più di 20 minuti, prima di capire che ero perso. Così, con una vergogna prudente sono tornato indietro. Queesta volta più veloce per una discesa prevalente.

Tornato a Triflisco mi sono sentito comunque appagato per la mia fuga di 5 ore dalla città. Mi sono immerso nelle acque fredde ed effervescenti del laghetto locale, straordinario per il recupero sportivo e ho fatto l’ultima sosta bar.

Il dubbio resta, se avrò ingerito ai bar più calorie di quelle bruciate in bici.
Ai nutrizionisti l’ardua sentenza!

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Come prepararsi a un viaggio in Lapponia: abbigliamento e accessori da mettere in valigia

Ci sono viaggi che tutti sognano di fare almeno una volta nella vita. Il motivo è legato al fascino delle destinazioni, terre sospese tra...

Meglio guardare la partita o fare un’escursione sul Sentiero degli Dei? (video)

Qualche settimana fa ci siamo trovati di fronte ad un dilemma: "Meglio guardare la partita di calcio della Nazionale Italiana o fare una passeggiata/escursione sul Sentiero Degli Dei, tra Agerola e Nocelle?"

A Salerno inizia il programma “Mare Azzurro”

A Salerno inizia un programma di pulizia della zona balneare e del lungomare della città. Inoltre i cittadini potranno inviare segnalazioni in caso di problematiche.

Cos’è il Programma GOL?

Il Programma GOL è una nuova opportunità che viene proposta alle persone disoccupare per trovare un'occupazione. Il Programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori, viene finanziato dall'Unione Europea.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA