Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Gli articoli 1 e 2 della legge 20 luglio 2000 n. 211 recitano:

La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

In occasione del “Giorno della Memoria” di cui all’articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere”

Oggi dunque ricorre la GIORNATA DELLA MEMORIA, per non dimenticare l’orrore del genocidio nazista venuto alla luce il 27 Gennaio 1945 quando le truppe sovietiche varcarono i cancelli di Auschwitz e salvarono i pochi superstiti rimasti.

La GIORNATA DELLA MEMORIA è una ricorrenza internazionale istituita non solo per celebrare il ricordo delle vittime dell’olocausto, ma anche per sensibilizzare le nuove generazioni.

A tal fine vengono organizzati diversi eventi ed iniziative: mostre, concerti, seminari, convegni, musical, posa di pietre d’inciampo e addirittura una corsa sportiva, la Run for Men.

La Run for Mem

La Run for Mem è una corsa sportiva non competitiva organizzata dall’UCEI (Unione delle Comunità Ebraiche Italiane) per ricordare le vittime della Shoah.

Sono previsti due percorsi, uno di 10 km e l’altro di 4km; il luogo di raduno è Piazza Madama Cristina a Torino, mentre l’orario è fissato alle 10.30.

La partenza della maratona è invece prevista alle ore 11.15.

Partecipano come testimonial il podista campione olimpionico Shaul Ladany (sopravvissuto sia alla Shoah che alla strage degli atleti israeliani delle Olimpiadi di Monaco), Luciana Littizzetto e Luca Argentero.

Napoli celebra le vittime dell’Olocausto non solo oggi

Napoli celebra il ricordo dell’Olocausto con un programma ricco di eventi, tanto che le iniziative non saranno limitate solo ad oggi 27 gennaio, Giorno della memoria, ma ci sarà un calendario ampio che coinvolgerà associazioni, artisti e personalità politiche.

Era impossibile racchiudere tutte le testimonianze nel giorno della memoria” – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nino Daniele – “E’ importante questo ricordo in un periodo in cui il razzismo sembra tornare ad affacciarsi nel nostro Paese”.

Tra gli eventi più significativi la mostra “1938-1945 – La Persecuzione degli Ebrei in Italia. Documenti per una storia”.

In via Luciana Pacifici questa mattina la cerimonia in ricordo di Luciana Pacifici, vittima delle leggi razziali, nel corso della quale il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha deposto una corona di alloro.

Il video (da Youtube)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi