Un commando armato composto da circa 20 persone – scontro a fuoco con la Polizia

E’ accaduto questa mattina, intorno alle 9:00, sul raccordo Avellino-Salerno lungo la carreggiata Nord, all’altezza dello svincolo per Serino dove tre furgoni portavalori della Cosmopol,  sono stati assaltati da un commando armato di mitra e kalashnikov.

Un piano ben studiato, ma qualcosa è andato storto

I furgoni portavalori trasportavano 8 milioni di euro destinati alla sede irpina della Banca d’Italia

Il commando armato ha bloccato entrambe le carreggiate dando alle fiamme alcune auto e mettendone alcune di traverso.

Un gruppo di banditi ha sferrato l’attacco ai portavalori servendosi anche di un escavatore, mentre un altro gruppo ha bloccato le auto dirette a Salerno all’altezza dello svincolo di Atripalda (Avellino).

Ore di terrore per diversi automobilisti rimasti coinvolti in questa rocambolesca rapina; in tanti hanno assistito al conflitto a fuoco tra un carabiniere di passaggio ed il commando, oltre alla fuga dei banditi a seguito dell’arrivo delle pattuglie della Polstrada.

Altri  si sono visti puntare le armi contro e hanno dovuto consegnare le loro auto per consentire ai banditi la fuga in direzioni diverse.

Al fine di scongiurare l’inseguimento, i banditi hanno disseminato la carreggiata di grossi chiodi.

Non si registrano feriti tra le forze dell’ordine, né tra i passanti.

Sembra che i banditi siano riusciti ad impossessarsi di denaro contante per circa due milioni di euro.

Traffico tra Avellino e Solofra bloccato ed interdetto alla circolazione fino al tardo pomeriggio per consentire alla Polizia Scientifica di effettuare i dovuti rilievi.

Le indagini sono coordinate dal procuratore capo di Avellino, Rosario Cantelmo e dal PM Roberto Patscot.

 

Print Friendly, PDF & Email