Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Scuole – Un anno scolastico difficile quello appena iniziato (se “iniziato” si può dire). Incertezze, timori, riorganizzazione, continui cambi di programma per poter restare in linea con le norme anticontagio. Pur lavorando con tanta buona volontà e con i migliori propositi, le difficoltà sono oggettivamente davvero tante non solo per dirigenti scolastici ed insegnanti, ma anche per gli studenti e le loro famiglie.

Scuole richiuse in via precauzionale e aule senza banchi

Ad Atena Lucana,  nel salernitano, il sindaco ha chiuso tutti gli istituti scolastici, in via precauzionale.

“A scopo precauzionale e di prevenzione– scrive il sindaco Luigi Vertucci – l’amministrazione provvede con ordinanza sindacale alla chiusura di tutte le scuole fino all’esito degli accertamenti sanitari e diagnostici. Si avvierà a scopo puramente precauzionale anche ad un’ulteriore sanificazione degli scuolabus e di tutti gli edifici scolastici presenti sul territorio comunale. “

Ad Ercolano, gli studenti della III^ A dell’Istituto superiore ‘Adriano Tilgher’ si sono ritrovati a fare lezione solo con le sedie, senza banchi. Una situazione davvero paradossale!

Che scuola vorreste?

Magazine Pragma, a tal proposito, ha lanciato, nei giorni scorsi, un sondaggio. Una domanda semplice, la cui risposta in tempi di Covid sembra non essere tanto semplice.

Abbiamo chiesto ai nostri lettori, che siano insegnanti, studenti, genitori, nonni o altro, “Che scuola vorreste?”

Qui trovate le prime risposte giunte in redazione. Siete d’accordo? 

Se desiderate dire la vostra scrivere a magazinepragma.it@gmail.com o contattateci attraverso la pagina Facebook Magazine Pragma.

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    OK No thanks