Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Non ha rispettato le direttive del sindaco lodigiano, ha attraversato l’Italia e si è rifugiato a Montefusco, in provincia di Avellino. Si tratta di un ragazzo di 27 anni che potrebbe essere potenzialmente contagioso.

Coronavirus in Campania, scatta la quarantena

Per questo motivo il sindaco di Montefusco, Gaetano Zaccaria, ha firmato un’ordinanza che è stata trasmessa al Prefetto di Avellino e alla ASL. L’ordinanza intima alla famiglia del giovane di non uscire di casa e di non avere contatti con altre persone per due settimane.

L’ordinanza sindacale è stata emessa in via precauzionale. Nel piccolo comune avellinese la notizia del rientro del giovane ha destato molta preoccupazione tra i residenti.

LEGGI ANCHE > L’appello di De Luca: “Sospendere le gite scolastiche”

Coronavirus in Campania – Intanto, giunge notizia anche di un presunto caso  di coronavirus in Costa d’Amalfi. Si tratterebbe di un autista che si è presentato al Pronto Soccorso di Castiglione con febbre e tosse. L’uomo ha dichiarato di aver lavorato nei giorni scorsi con dei turisti asiatici. Immediatamente sono scattate le procedure di profilassi; l’uomo è stato messo in isolamento e poi trasferito al Cotugno di Napoli. Poco dopo è stata disposta la chiusura del Pronto Soccorso del nosocomio della Costa d’Amalfi

LEGGI ANCHE: Dieci regole da seguire. Il decalogo dell’Istituto Superiore della Sanità e del Ministero della Salute

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi